Vecchio 11-11-21, 07:53 PM   #1
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito Il carro FF delle FS

Il carro tipo FF ha una forma caratteristica che lo fa subito riconoscere come un “tipico carro italiano”; in pratica è la versione allungata del carro F:


Nel corso degli anni esso è stato costruito in diverse varianti, ma per questa elaborazione interessano solo i seguenti tre tipi, costruiti dal 1937 al 1942 e raffigurati nei seguenti “figurini” delle F.S. (reperibili sul ricchissimo sito "rotaie.it"); sembrano uguali ma in realtà non lo sono:




E' stato a lungo trascurato ma, ultimamente, alcuni grossi produttori ne hanno sfornato diverse versioni molto accurate a prezzi ovviamente "in scala".
Per chi vuole risparmiare o divertirsi a "muovere le manine" ci sono due possibilità: elaborare un carro di vecchia produzione reperibile a basso costo o utilizzare due scatole di costruzione di un carro F prelevando quello che serve per costruirne uno FF. Per ora esaminiamo la prima strada.

Il primo esemplare prodotto industrialmente risale alla prima produzione ROCO (anni '80), e si presenta in questo modo:



Diciamo subito che la lunghezza non è perfetta: il carro è un pochino più corto del dovuto ma, tutto sommato, non si percepisce troppo a occhio. Il vero problema è il telaio, con gli assi troppo lontani dalle testate:


Il motivo di ciò è dovuto al fatto che, per ragioni di economia, è stato utilizzato un telaio preesistente appartenente a un carro tedesco.
La cassa è abbastanza ben particolareggiata e la colorazione rosso vagone va bene. Le scritte sono solo sulla cassa e non sui longheroni del telaio.
Nel corso degli anni le scritte si sono diversificate e possiamo costruire il carro nelle diverse epoche, dalla III in poi, in quanto sono disponibili almeno queste tre iscrizioni:



andando quindi dai primordi (carro EE) fino a fine carriera (carro Ghks).
Dopo i cenni storici, si può cominciare a "operare"...

Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-tavola-042.jpg   Il carro FF delle FS-tavola-043.jpg   Il carro FF delle FS-tavola-045.jpg  

Il carro FF delle FS-images-20-.jpg.jpg
Visite: 331
Dimensione:   45.3 KB
ID: 397335   Il carro FF delle FS-000_4772.jpg   Il carro FF delle FS-000_4775.jpg  

Il carro FF delle FS-1-2-.jpg.jpg
Visite: 322
Dimensione:   105.6 KB
ID: 397338   Il carro FF delle FS-ee.jpg   Il carro FF delle FS-ff.jpg  

Il carro FF delle FS-ghks.jpg  
__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 11-11-21, 10:49 PM   #2
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito

In questa foto si nota come il telaio debba essere modificato per ottenere un carro tipo FF più realistico. Occorre levigare le traverse per togliere il segno della giunzione della stampata, occorre rimuovere i predellini d'estremità e gli assi devono essere spostati in avanti, quasi a filo della testata:



In conseguenza anche i tenditori di rinforzo dovranno essere modificati.
Per iniziare si separa la cassa dal telaio, si tagliano a filo le traverse e poi si divide il telaio in tre parti; occorre stare a filo dei supporti delle balestre:



Le parti estreme devono essere ruotate di 180°, così i parasala si troveranno alle estremità del telaio, come nel carro reale.
Per mettere i timoni di allontanamento per l'aggancio corto occorre rimuovere tutte le parti in rilievo presenti, come è evidenziato nel pezzo di telaio a destra:



Adesso si incollano le cinque sezioni sulla piastra metallica piana (la zavorra) e fra di loro, con colla epossidica bicomponente:



I meccanismi per l’aggancio corto vanno posti a filo della parte interna della cassa e possono essere di qualunque tipo, come ROCO, FLEISCHMANN Märklin, RIBU o TTMKit autocostruiti come in questa foto:



I due timoni portagancio sono tenuti in posizione da un elastico oppure da una o due molle.
Ora si inseriscono i puntoni per i rinforzi del telaio (quadrelli da circa 1×1 mm di metallo o plastica), il listello sagomato di rinforzo sotto il telaio (strisciolina di metallo o di plastica), le maniglie sotto i respingenti (acciaio 0,3 mm), le barre accoppiatrici dei ceppi dei freni, le leve di regolazione rosse e gialle, gli scalini e si vernicia in rosso vagone il telaio, le custodie dei respingenti e in nero opaco (eventualmente con più o meno color ruggine) il sottocassa, i parasale, le ruote e la ferramenta varia.





E' opportuno controllare il comportamento dei cinematismi d'aggancio su un percorso con curve e controcurve, poichè il passo rigido è aumentato parecchio, ma non dovrebbero esserci problemi:



Ormai il più è fatto, ora si passa alla cassa.

Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-100_3456-2-.jpg.jpg
Visite: 309
Dimensione:   131.6 KB
ID: 397354   Il carro FF delle FS-2.jpg   Il carro FF delle FS-4.jpg  

Il carro FF delle FS-5.jpg   Il carro FF delle FS-6.jpg   Il carro FF delle FS-7.jpg  

Il carro FF delle FS-8.jpg   Il carro FF delle FS-9.jpg   Il carro FF delle FS-10.jpg  

Il carro FF delle FS-11.jpg   Il carro FF delle FS-12-2-.jpg.JPG
Visite: 302
Dimensione:   148.7 KB
ID: 397364  
__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 13-11-21, 12:21 AM   #3
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito

Alla cassa occorre togliere l'impressione di "nuovo", con un'adeguata sporcatura delle griglie, degli aeratori, dei meccanismi lubrificati dei portelloni, degli sportellini scorrevoli, dei respingenti con marrone scuro/nero opaco diluiti, con color ruggine e rosso vagone:






L’avvicinamento dei ceppi dei freni al cerchione di rotolamento delle ruote sarebbe un ulteriore miglioramento ed è possibile ottenerlo mediante la rimozione e il successivo riposizionamento dei ceppi stessi; un lavoro che richiede una certa attenzione e precisione.
Esaminando il carro nel convoglio, è evidente che si potrebbero avvicinare ulteriormente i respingenti, allontanando la scatola del cinematismo d’aggancio dalla traversa, incollandola in posizione più arretrata. Questo ovviamente se i raggi di curva del tracciato lo consentono:


Buona serata a tutti!

Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-16.jpg   Il carro FF delle FS-18.jpg   Il carro FF delle FS-14.jpg  

Il carro FF delle FS-15.jpg   Il carro FF delle FS-13.jpg   Il carro FF delle FS-17.jpg  

__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 23-01-22, 05:12 PM   #4
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito Il carro FF ottenuto tramite "kitbashing"

Il secondo modo per ottenere il proprio carro tipo FF/EE/Ghks/Ghkrs "personalizzato" è quello definito dagli anglofili come “kitbashing”, termine che sott’intende l’utilizzo di particolari di diversa provenienza per costruire un modello. In questo caso occorrono due confezioni di questo kit, in quanto ci vogliono quattro pareti normali per creare le due "maggiorate" del carro FF:


Da un paio di pareti si eliminano i pannelli di estremità, conservando quindi la zona del portellone con i pannelli adiacenti fino a quelli con gli aeratori; dalle rimanenti due pareti si prelevano i pannelli di estremità compresi quelli con gli aeratori, necessari a completare le nuove pareti. Utilizzando due kit colorati diversamente, si evidenziano i pezzi ricavati, sia per le pareti che per il telaio:


Per il taglio delle pareti occorre stare leggermente all’esterno del montante interessato e rifinire lentamente con lima dolce prima e con carta abrasiva fine dopo. Conviene arrivare a metà rilievo del montante da ogni lato, in modo che l’unione ricrei il rilievo intero, come nella foto seguente:


Nel pannello a sinistra occorre eliminare la sede per la guida del sostegno inferiore del portellone. Quella superiore è quasi invisibile e non vale la pena di rischiare.

L’incollaggio di testa delle pareti può essere rinforzato ricorrendo a spezzoni di plastica. Per il telaio si è proceduto in maniera simile ma sfalsata rispetto alle pareti, in modo da incrementare la resistenza della struttura:


A questo punto è bene verificare la planarità della cassa mettendo i parasala completi e posizionando il carro su uno specchio (che è la migliore superficie piana per questo scopo). E’ consigliabile controllare più volte durante la costruzione.


Prossimo passaggio: i rinforzi metallici inferiori.

Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-000_4787-2-.jpg.jpg
Visite: 150
Dimensione:   337.6 KB
ID: 400841   Il carro FF delle FS-100_9444-2-.jpg.jpg
Visite: 153
Dimensione:   63.0 KB
ID: 400842   Il carro FF delle FS-100_9443-2-.jpg.jpg
Visite: 7
Dimensione:   63.1 KB
ID: 400843  

Il carro FF delle FS-100_9474-2-.jpg.JPG
Visite: 154
Dimensione:   269.9 KB
ID: 400844   Il carro FF delle FS-100_9442-2-.jpg.jpg
Visite: 152
Dimensione:   89.4 KB
ID: 400847   Il carro FF delle FS-100_9449-2-.jpg.jpg
Visite: 156
Dimensione:   91.0 KB
ID: 400848  

__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 23-01-22, 06:55 PM   #5
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito I rinforzi metallici inferiori

La barra è stata costruita con un listello di ottone da 0,4 x 2 mm, inciso nei punti di piegatura:


Una volta ottenute le strutture opportunamente formate, s'incollano con colla cianoacrilica o bicomponente epossidica:


A questo punto si possono mettere i puntoni verticali, ottenuti con quadrelli di ottone da 1 x 1 mm; il disegno fornisce le quote che ho usato:


I puntoni possono essere incollati con epossidica bicomponente:


Prossimo argomento: l'imperiale (alias il tetto)

Buona serata,

Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-000_5046-2-.jpg.jpg
Visite: 155
Dimensione:   52.9 KB
ID: 400856   Il carro FF delle FS-000_5054-2-.jpg.jpg
Visite: 153
Dimensione:   129.8 KB
ID: 400857   Il carro FF delle FS-000_5055-2-.jpg.jpg
Visite: 12
Dimensione:   115.7 KB
ID: 400858  

Il carro FF delle FS-000_5057-2-.jpg.jpg
Visite: 7
Dimensione:   111.2 KB
ID: 400859   Il carro FF delle FS-000_5066-2-.jpg.jpg
Visite: 157
Dimensione:   92.1 KB
ID: 400860   Il carro FF delle FS-000_5068-2-.jpg.jpg
Visite: 152
Dimensione:   92.1 KB
ID: 400861  

__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 20-02-22, 12:01 PM   #6
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito L'imperiale

Purtroppo non basta tagliare le porzioni di tetto e accostarle, in quanto la spaziatura fra le nervature non risulta costante vicino ai punti di giunzione:


Importante è rinforzare le giunzioni nella parte non visibile:


perchè quando si elimineranno le nervature con la carta abrasiva, la struttura possa reggere lo sforzo senza problemi:


Il tentativo di posa delle nuove nervature è stato fatto con un filo di plastica tipo lenza, fissato con cianacrilato. Occorre procedere con calma per mantenere la giusta spaziatura, preventivamente segnata sul tetto. Volendo, si potrebbe anche creare una dima e fissare tetto e fili prima di incollare.
Il risultato, dopo pittura con alluminio HUMBROL dato pescando sul fondo del barattolo con pennellessa a setole dure, non sembra male:


Con il senno di poi, penso che sarebbe molto meglio utilizzare un filo sottile di rame tolto da una banale treccia per uso elettrico, fissato al tetto con piccole incisioni sui bordi; dopo incollaggio si taglia via l'eccedenza e il tetto è pronto per la verniciatura.
Prossimo passaggio: la verniciatura della cassa.
Buon proseguimento,
Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-.jpg   Il carro FF delle FS-aa.jpg   Il carro FF delle FS-c.jpg  

Il carro FF delle FS-d.jpg   Il carro FF delle FS-e.jpg   Il carro FF delle FS-f.jpg  

__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 21-02-22, 11:02 PM   #7
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito La verniciatura della cassa.

Per prima cosa occorre dare il primer per plastica; poi la cassa è stata dipinta con Rosso Vagone della MOLAK (materiale di dieci anni fa), dato con pennellessa a setole dure per non ottenere l'aspetto perfetto delle superfici trattate a spruzzo. Data la grandissima varietà di tonalità di questi carri ferroviari, non occorre essere maniacali nella scelta: un qualunque rosso ossido più o meno sbiadito può andar bene, sia a spruzzo che a pennello.


Una volta asciutta, si procede alle rifiniture e all'assemblaggio.
Alla prossima!
Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-1.jpg   Il carro FF delle FS-2.jpg  
__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-03-22, 07:30 PM   #8
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito Il sottocassa

Adesso è il momento di lavorare sul sottocassa.
Per prima cosa si riveste il fondo del carro con listelli di legno o plastica. Poi si mettono i longheroni; l'ideale sarebbe avere adatti profilati metallici, ma si può supplire con spezzoni di rotaia se non si è troppo schizzinosi. Con sottili listelli di legno si posizionano i traversi e si dipinge di nero opaco.


Per la riproduzione dell'impianto frenante si può ricorrere alla costruzione in proprio o al riciclo di materiale avanzato, come in questo caso. Ho dovuto solo allungare le aste che vanno ai freni. Si aggiungono le leve sotto il telaio e s'incolla il sistema frenante:


Ora restano da aggiungere i serbatoi di aria compressa e un po' di tiranteria del sottocassa.
Alla prossima!
Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-000_5115-2-.jpg.jpg
Visite: 14
Dimensione:   90.9 KB
ID: 403235   Il carro FF delle FS-000_5116-2-.jpg.jpg
Visite: 10
Dimensione:   94.2 KB
ID: 403236   Il carro FF delle FS-000_5118-2-.jpg.jpg
Visite: 16
Dimensione:   244.3 KB
ID: 403237  

Il carro FF delle FS-000_5120-2-.jpg.jpg
Visite: 11
Dimensione:   104.5 KB
ID: 403238   Il carro FF delle FS-000_5121-2-.jpg.jpg
Visite: 114
Dimensione:   103.2 KB
ID: 403239   Il carro FF delle FS-000_5126-2-.jpg.jpg
Visite: 16
Dimensione:   30.1 KB
ID: 403240  

Il carro FF delle FS-000_5130-2-.jpg.jpg
Visite: 13
Dimensione:   133.9 KB
ID: 403241   Il carro FF delle FS-000_5132-2-.jpg.jpg
Visite: 112
Dimensione:   76.1 KB
ID: 403242  
__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 18-03-22, 11:56 PM   #9
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito impianto frenante

Con dei pezzi di materozza sagomati e del filo metallico si completa la tubazione secondo questo schizzo (vista dall'alto del telaio, opposta a quella dal basso):


I componenti sono stati incollati con epossidica bicomponente che garantisce l'unione fra materiali diversi e con scarsa superficie di contatto:


Si aggiungono anche i collegamenti fra i selettori e si dipinge tutto di nero opaco:




In questo modo si ottiene una passabile riproduzione del sottocassa senza troppo impegno.
Ormai la cassa è quasi pronta e si passa ad altro.
Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-000_5131-2-.jpg.jpg
Visite: 103
Dimensione:   79.5 KB
ID: 403423   Il carro FF delle FS-000_5137-2-.jpg.jpg
Visite: 101
Dimensione:   242.2 KB
ID: 403424   Il carro FF delle FS-000_5138-2-.jpg.jpg
Visite: 10
Dimensione:   127.0 KB
ID: 403425  

Il carro FF delle FS-000_5140-2-.jpg.jpg
Visite: 102
Dimensione:   129.3 KB
ID: 403426   Il carro FF delle FS-000_5134-2-.jpg.jpg
Visite: 105
Dimensione:   65.6 KB
ID: 403427  
__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-03-22, 12:13 PM   #10
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito Parasale, assi e ruote

Adesso si verniciano i parasale e le ruote (supporti rosso vagone e il resto colori nero opaco +/- ruggine a volontà). Sono state verniciate in nero opaco anche le tabelle laterali.
Si incollano i parasale facendo attenzione alla planarità: il carro non deve dondolare sulle ruote. Se necessario, dare qualche colpo di lima. E' preferibile che i parasale siano perfettamente paralleli fra di loro; se tendono a stringersi non è grave in quanto si possono allargare con le dita, con delicatezza. Peggio se risultano larghi e permettono un movimento eccessivo agli assi. In questo caso conviene incollare i parasale con l'asse inserito (a fare da distanziale) e tenendoli stretti con un elastico o una molletta. Dopo una giornata trascorsa per asciugare la colla, gli assi si troveranno perfettamente nelle loro sedi:


L'inserimento in un convoglio dà l'idea della lunghezza di questo carro: ovviamente l'utilizzo in un plastico presuppone rotaie posate accuratamente e velocità non eccessive, per non sviare:


Da questa immagine risulta la necessità di ricostruire l'imperiale in maniera migliore.
Alla prossima!
Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-000_5143-2-.jpg.jpg
Visite: 13
Dimensione:   83.7 KB
ID: 403722   Il carro FF delle FS-000_5144-2-.jpg.jpg
Visite: 99
Dimensione:   92.8 KB
ID: 403723   Il carro FF delle FS-000_5166-2-.jpg.jpg
Visite: 89
Dimensione:   48.9 KB
ID: 403724  

Il carro FF delle FS-000_5170-2-.jpg.jpg
Visite: 12
Dimensione:   101.7 KB
ID: 403725  
__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 05-04-22, 12:40 AM   #11
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito L'imperiale ricostruito con filo di rame.

Per ricostruire le nervature dell'imperiale si possono utilizzare sottili fili di rame incollati con cianacrilato. Se si sceglie di preservare la sezione centrale di un tetto e le due metà di un altro, si preserva meglio la porzione di lamiera ripiegata a protezione superiore dei portelloni.


Conviene abradere adesso le nervature esistenti, preservando il leggero rialzo alle estremità. S'incollano tra di loro i tre pezzi di plastica, non dimenticando i necessari rinforzi sulle giunzioni (come fatto in precedenza).


In conclusione l'imperiale ha una lunghezza totale di 122,1 mm. Si prepara una dima disegnando sulla carta le linee corrispondenti alle singole nervature, spaziate di 8,13 mm. Si incolla la dima su un pezzo di polistirolo, vi si appoggia sopra l'imperiale e lo si fissa provvisoriamente con elastici e una piccola goccia di Vinavil sugli spigoli e al centro. In corrispondenza a ogni singola nervatura, si incide leggermente il bordo del tetto da entrambi i lati:


Continua...
Icone allegate
Il carro FF delle FS-alfa.jpg   Il carro FF delle FS-alfa1.jpg   Il carro FF delle FS-alfa2.jpg  

Il carro FF delle FS-beta.jpg   Il carro FF delle FS-100_2562-2-.jpg.jpg
Visite: 85
Dimensione:   98.4 KB
ID: 404365   Il carro FF delle FS-gamma.jpg  

Il carro FF delle FS-gamma1.jpg  
__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 05-04-22, 12:55 AM   #12
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito

Da un normale cavo elettrico si ricavano i singoli fili di rame; per ricostruire una singola nervatura, si fa passare un filo nelle scanalature e lo si tiene teso mediante mollette o pesi:


In questo modo si prosegue fino a posizionare tutte le nervature, che sono incollate con collante cianoacrilico:


Poi si rimuove l'imperiale, si tagliano le eccedenze dei fili di rame e si leviga con carta abrasiva molto fine.
Alla fine si stuccano le eventuali irregolarità o mancanze, soprattutto lungo le linee d'incollaggio:


Si vernicia l'imperiale in colore alluminio, possibilmente con tracce d'invecchiamento:


A questo punto basta una piccola ripulitura e l'imperiale è pronto per l'utilizzo.

Prossimi passi: inserimento di parasale e boccole, la tiranteria dei freni (semplificata), le tabelle portadocumenti et cetera.

Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-gamma2.jpg   Il carro FF delle FS-gamma3.jpg   Il carro FF delle FS-gamma4.jpg  

Il carro FF delle FS-gamma5.jpg   Il carro FF delle FS-gamma6.jpg   Il carro FF delle FS-gamma7-2-.jpg.jpg
Visite: 85
Dimensione:   135.1 KB
ID: 404373  

__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 13-04-22, 07:30 PM   #13
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito Parasale, ruote, tiranteria dei freni.

I parasale e le ruote si dipingono meglio separati dalla cassa. I supporti sono in rosso vagone e il resto in nero opaco con aggiunta di ruggine. Occorre verniciare anche le tabelle laterali alle estremità della cassa, sempre in nero opaco.
Mentre s'incollano i parasale, occorre fare attenzione alla planarità e controllare su una superficie piana. Eventuali difetti si potranno rimediare spostando un po' un parasala in su o in giù o con un colpetto di lima.
Con filo d’ottone o di acciaio si costruicono e s'incollano le barre accoppiatrici dei ceppi dei freni, un po' più spesse di quelle che accoppiano i selezionatori Merci-Viaggiatori e Vuoto_Carico; poi si verniciano in nero opaco con più o meno ruggine a volontà:
Ovviamente nella realtà il sistema frenante è molto più complesso...
Rodolfo
Icone allegate
Il carro FF delle FS-000_5143-2-.jpg.jpg
Visite: 11
Dimensione:   83.7 KB
ID: 404752   Il carro FF delle FS-000_5144-3-.jpg.jpg
Visite: 9
Dimensione:   72.1 KB
ID: 404753   Il carro FF delle FS-100_2573-2-.jpg.jpg
Visite: 75
Dimensione:   106.7 KB
ID: 404754  

Il carro FF delle FS-100_2574-2-.jpg.jpg
Visite: 11
Dimensione:   123.6 KB
ID: 404755  
__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 21-04-22, 11:27 PM   #14
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito Gli appigli sotto i respingenti e le reticelle portadocumenti.

Le due confezioni contengono otto scalini per cui con quattro di essi è possibile ottenere gli appigli che si trovano sotto i respingenti. Occorre tagliarli e poi incollarli con una leggera inclinazione:




Le tabelle portadocumenti si possono ottenere semplicemente incollando con colla vinilica su carta bianca porzioni di nastro per regali simulante una reticella. Si ritagliano due rettangoli circa 4,4×3,2 mm più o meno, da incollare pur essi sulle “lavagne” nere. Una passata leggera e superficiale di nero opaco contribuirà a migliorare il realismo:


Continua...
Icone allegate
Il carro FF delle FS-000_5182-2-.jpg.jpg
Visite: 11
Dimensione:   127.5 KB
ID: 405102   Il carro FF delle FS-000_5183-2-.jpg.jpg
Visite: 78
Dimensione:   127.0 KB
ID: 405103   Il carro FF delle FS-000_5184-2-.jpg.jpg
Visite: 77
Dimensione:   130.3 KB
ID: 405104  

Il carro FF delle FS-000_5185-2-.jpg.jpg
Visite: 12
Dimensione:   118.6 KB
ID: 405105   Il carro FF delle FS-100_2575-2-.jpg.jpg
Visite: 14
Dimensione:   250.7 KB
ID: 405106   Il carro FF delle FS-100_2564-2-.jpg.jpg
Visite: 13
Dimensione:   258.4 KB
ID: 405107  

Il carro FF delle FS-100_2569-2-.jpg.jpg
Visite: 74
Dimensione:   135.1 KB
ID: 405108  
__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-04-22, 12:23 AM   #15
Utente Vip - Io sostengo Modellismo.net
 
Registrato dal: Nov 2019
residenza: FERRARA
Messaggi: 402
De Ruyter è un newbie...
predefinito Imperiale, iscrizioni e invecchiamento.

Adesso è il momento di incollare l’imperiale al suo posto. Per evitare una eventuale flessione delle lunghe pareti verso l'interno è utile l'inserimento di traverse di plastica, ricavabili da avanzi di materozze. La loro lunghezza dev'essere ovviamente uguale alla distanza interna delle pareti laterali.


Le iscrizioni per il carro FF sono un po' problematiche. Con le scritte in colore bianco occorrono stampanti particolari per produrre le decals occorrenti. Alcune aziende producono decals su ordinazione. Con un pennino o un filo di rame e inchiostro bianco possono essere stese da chi ha polso fermo e vista buona.
Alternativamente, si può ricorrere al riciclo delle decals avanzate, con un paziente lavorìo di collage. Io seguo la scuola di pensiero secondo la quale iscrizioni ben fatte, anche se numericamente errate, sono preferibili a iscrizioni perfette come testo ma non come forma o addirittura a nessuna iscrizione. L’importante è che le scritte più grandi e riconoscibili siano ben fatte e leggibili, oltre che corrette. Le altre si vedono con la lente d’ingrandimento per cui ci può essere una certa tolleranza:


In questo caso l’ambientazione è quella degli anni ’50 e ’60. Il logo FS Italia è facilmente reperibile; per la numerazione possiamo scegliere fra 192100 . 192999 per i 500 carri ordinati nel 1937 oppure fra 193100 – 194149 per i 550 carri costruiti nel 1942. Occorre usare solo le centinaia dispari, in quanto non è presente la garitta per il frenatore.
La sigla FF 192108 è frutto di un collage; La capacità in realtà non è di 52 m3, ma di 55; tara, portata e superficie non hanno i valori esatti. Invece la stella inscritta in una circonferenza, come classe di velocità è corretta.
Le decals appaiono lucide in quanto sovrapposte a una superficie opaca; una mano di trasparente opaco contribuirà ad attutire questo effetto.
Icone allegate
Il carro FF delle FS-100_2572-3-.jpg.jpg
Visite: 68
Dimensione:   122.6 KB
ID: 405303   Il carro FF delle FS-100_2571-2-.jpg.jpg
Visite: 8
Dimensione:   97.0 KB
ID: 405304   Il carro FF delle FS-.jpg  

__________________
Anche per chi ha passato tutta la vita in mare, c'è un'età in cui si sbarca. (I. Calvino, Il barone rampante)
www.ChimicaOne.it
Un blog particolare: Chimica, Modellismo e tanto altro...
De Ruyter non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are disattivato


Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Kit Verniciatura carro armato Andreuccio Statico - Kits, Info e Varie 2 27-05-21 12:34 PM
Carro leggero L3 marioA Statico Work in Progress 19 01-08-17 08:31 AM
Carro Abrams M1A1 ModelExpoItaly Camion, Tank e MMT 0 14-02-17 04:24 PM
Carro armato radiocomandato Skino Robot-Mania 3 29-06-15 10:34 AM
Terminata la generazione delle anteprime delle immagini. motociclante Statico - Kits, Info e Varie 0 16-04-08 06:37 PM


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 11:08 AM.


Chi Siamo | Pubblicità | Scambio banner | Disclaimer | Regolamento | P.IVA 00319251203
Disponibile su App Store Disponibile su Google Play