Vai indietro   Forum Modellismo.net > Categoria Navi e Velieri in legno > Tecniche modellistiche navali > Tutorial e guide
Rispondi
 
Strumenti della discussione
Vecchio 25-05-17, 02:37 PM   #1
Utente
 
Registrato dal: Nov 2010
residenza: Provincia di Brindisi
Messaggi: 636
grisuzone è un newbie...
predefinito Tutorial come fotografare i nostri modelli

Ragazzi ho trovato questo bel tutorial che spiega come effettuare delle buone fotografie ai nostri modelli, e per me che sono negato a farlo....è un ottima scuola. Unico problema che è tutto in *Inglese, volevo chiedere se c'è gentilmente qualcuno che potrebbe tradurlo, in Italiano ovviamente, ne sarei estremamente grato, non solo io ma penso possa interessare a molti.
grazie

ecco il link dove scaricare il pdf

http://www.navyboardmodels.com/sites...hotography.pdf

PS ho fattto la *richiesta *per la traduzione anche su altri forum.....grazie

__________________
Angelo

http://hobbymodellismo.sitiwebs.com/ Date una occhiata al mio sito web... Attenzione è perennemente in Costruzione
grisuzone non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-05-17, 09:15 AM   #2
Utente
 
Registrato dal: Jul 2016
Messaggi: 709
MrGrady inizia ad ingranare.
predefinito

Innanzitutto grazie per la guida da parte di un altro negato
30 pagine non sono pochissime ed il mio inglese non è proprio madrelingua, però mentre lo leggo proverò a buttare giù qualcosa e vediamo che ne esce fuori. Non prometto nulla però
Intanto inizio a studiare
MrGrady non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-05-17, 05:54 PM   #3
Utente Senior
 
L'avatar di Giuseppe99
 
Registrato dal: Aug 2009
Messaggi: 2,264
Giuseppe99 è un newbie...
predefinito

Allego una traduzione abbastanza letterale del testo fatta dal sottoscritto. Mi scuso per eventuali errori, ma in una traduzione fatta direttamente penso che siano più che normali.
!!!
TRADUZIONE COMPLETA
!!!
RICORDO CHE NON SONO IO L'AUTORE DELLA GUIDA!!! IN FONDO AD ESSA TROVATE I DATI DELL'AUTORE
Pag.1
Questo è un breve manuale di base/guida che ha lo scopo di fornire le conoscenze e i mezzi tali da aiutarvi a ottenere il massimo dalla vostra fotocamera e nell'elaborazione delle immagini.
Vi servirà a prendere le decisioni migliori su come lavorare su ogni tipo di immagine.
Spero sinceramente che troverete queste informazioni utili e istruttive.
Questi sono gli argomenti trattati:
  1. Di che genere di macchina fotografica ho davvero bisogno?
  2. Risoluzione della fotocamera (in pixel), dimensione delle immagini, ritaglio delle immagini e dimensione dei files
  3. Impostazioni della fotocamera e prime fotografie
  4. Come preparare le foto per caricarle su un sito/forum (comprende anche elaborazione delle immagini, compressione (riduzione della dimensione), ecc...)
  5. E' veramente necessario un software grafico? Cosa cambia tra i software gratuiti e quelli a pagamento?
Pag. 2
I. Di che genere di macchina fotografica ho davvero bisogno?
Per cominciare, devo dirvi che non possiedo una laurea in arti grafiche. Scrivo questo articolo in base a numerosi anni di esperienza e con l'obiettivo di trasmettere queste informazioni nel modo più semplice possibile. Inoltre non mi considero un fotografo professionista. Ho letto alcuni testi e studiato per conto mio. La cosa migliore da fare quando si ha una fotocamera Punta-e-scatta [il termine inglese è forse meglio traducibile con fotocamera compatta] o una fotocamera DSLR (digital single lens reflex) o una qualsiasi fotocamera è tirare fuori il suo manuale di istruzioni e leggerlo, in modo particolare per quanto riguarda le DSLR, in quanto sono piene di impostazioni


Innanzitutto, come saprete, ci sono centinaia di macchine fotografiche tra cui scegliere. Per me anche solo per consigliare una qualsiasi fotocamera per voi necessiterebbe di un considerevole quantitativo di tempo per la ricerca. Ma è necessario che vi chiediate qual è l'obiettivo che volete raggiungere? Avete bisogno di una fotocamera più economica e quello che volete è semplicemente prendere semplici istantanee, qualcosa di simile a una punta-e-scatta(fotocamera compatta)? Volete una fotocamera compatta che ha qualche impostazione in più come la modalità Manuale o la modalità Macro? Oppure vi volete orientare su una fotocamera DSLR che utilizza lenti separate ed ha molte caratteristiche e impostazioni. Dipende tutto dal vostro budget. Non sto sponsorizzando Sony, ma giusto per fare un esempio, potete cercare la Sony DSCW830 20.1MP con uno schermo LCD da 2.7 pollici. Al momento della scrittura di questo articolo costa meno di 120$. Se date un'occhiata a questa fotocamera potete usarla come paragone per altre nella categoria delle compatte. Non voglio nemmeno sponsorizzare Canon, ma con una breve ricerca in rete ho trovato la Canon EOS Rebel T6 Digital SLR Camera Kit con lente EF-S 18-55mm f/3.5-5.6 IS II per meno di 450$. Di nuovo potete usare le specifiche di questa fotocamera per fare il confronto con altre.


Quindi, queste sono due fotocamere che rappresentano abbastanza bene la gamma di prodotti da una semplice compatta a una DSLR

[Sopra: SONY DSC-W650 Point-and-Shoot]

[Sopra: Canon Rebel T3i 600D]
Bene, spero che approviate il mio stile di scrittura conciso e dritto al punto.


Cominciai con la fotografia circa 14 anni fa. Lasciatemi dire che non c'è nulla di male ad utilizzare le impostazioni automatiche di una fotocamera. Possiedo una fotocamera che uso tuttora e sta cominciando a diventare un po' vecchia. E' una Sonu DSC-W650. E' interessante che è un modello del 2012 e può essere tuttora comprata in rete.


E' una fotocamera con un chip avente risoluzione di 16.1 MegaPixel. "Pixel" è l'abbreviazione di "Picture Element" (elemento dell'immagine; per meglio comprendere il senso del termine potete immaginare il pixel come ogni "puntino" che forma l'immagine). Utilizzo questa fotocamera circa il 98% del tempo per i miei progetti perchè voglio prendere istantanee veloci del mio lavoro mentre avanzo e non riuscirei a fare aggiustamenti alla fotocamera a ogni passaggio della costruzioni. Inoltre ha un'eccellente modalità Macro


Pag.3
II. Pixel della fotocamera, dimensioni dell'immagine, ritaglio dell'immagine e dimensione dei files
Ok, questo risulterà più difficile da spiegare, quindi tiratevi su le maniche e preparatevi. Il vantaggio di avere una fotocamera con un grande numero di pixel è semplice da spiegare: potete tagliare l'immagine o tagliare parti dell'immagine che non servono e mantenere comunque un numero abbastanza alto di pixel da avere una bella foto. Se non avete una fotocamera con un numero abbastanza grande di pixel allora il quantitativo di dati non è abbastanza. Ma al giorno d'oggi anche una compatta economica dispone di un chip con un numero molto alto di Pixel.

Queste sono due immagini [vedere foto a pagina 3] prese una con la lente coperta (senza informazioni, quindi solo nera) e l'altra con un'illuminazione bianca di sfondo. Potete notare che il peso dei due files è ovviamente differente tra le due foto perchè dove non è presente alcuna informazione il peso del file sarà relativamente piccolo. Notate come la risoluzione in pixel (altezza e lunghezza) è uguale, ma le dimensioni dei files sono leggermetne differenti.

Fig1 5184x3456 pixels - Si lo so, è una foto di nulla. Il fatto è che voglio far notare che la dimensione del file è 2.8 Kb o circa 4Mb (non chiaro). L'immagine è stata presa da una fotocamera da 16 megapixels.
Fig2 5184x3456 pixels - Si lo so, è ancora una foto del nulla di uno sfondo bianco. Voglio far notare la dimensione del file di circa 4.5 Kb o circa 5Mb (non chiaro). Questa foto è stata presa da una fotocamera da 16 Megapixel. Ci sono più informazioni nell'imaggine essendo non un semplice sfondo bianco, ma un pezzo di cemento (?)
Fig3 5184x3456 pixels - La foto è delle stesse dimensioni, ma, adesso, avendo delle informazioni, la dimensione del file è di circa 9Mb. Stesse dimensioni fisiche (misure), ma la dimensione del file è molto differente.

Spero chie stiate cominciando a comprendere le differenze tra le misure fisiche dell'immagine e il peso del file dell'immagine. Tutto questo è molto importante quando ci occuperemo della compressione delle immagini.

Pag.4
Per compressione delle immagini si intende la riduzione del peso del file, non delle misure dell'immagine.

Fig. 4 Compressione 10:1 - Ok, per analizzare il mio caso, quest'immagine è la stessa di prima, ma, in questo caso, ho compresso (o ridotto) il peso del file a solamente 1Mb. Ora, come è siccesso? Questo è quello che fanno le funzioni di compressione delle immagini che potete trovare nei software di fotografia o grafica. Ci ritorneremo in seguito

Quindi, adesso, dobbiamo discutere riguardo alla compressione delle immagini e lasciatemi dire che esistono libroni scritti solo su questo argomento e nè io nè voi vogliamo essere talmente ferrati si questo argomento. Quindi, vediamo come posso spiegare questo in poche parole in modo da lasciarvi tornare a lavorare sul vostro modello!
Secondo Wikipedia, riguardo alla compressione Jpeg: il grado di compressione può essere regolato, permettendo un compromesso selezionabile tra peso del file e qualità dell'immagine. Il formato Jpeg di solito permette una compressione 10:1 con una perdita minimamente percepibile nella qualità dell'immagine,

Visto, ve l'avevo detto - adesso vi chiederete di nuovo "Cosa?!". Di base quello che accade è che voi togliete una certa quantità di pixel mantenendo ancora l'integrita dell'immagine. Poichè avete così tante informazioni in una fotocamera con molti megapixel, potete eliminarne molte e mantenerne ancora abbastanza da non far notare all'occhio la perdita di pixels. Questo è quella che è chiamata compressione con perdita (di informazioni). Perdete pixel, ma non così tanti da rovinare la vostra immagine. Se applicate una compressione troppo grande con il vostro software, allora l'immagine perderà la sua nitidezza e comincierà ad apparire sfocata e sgranata. C'è un buon compromesso che otterrete dalla pratica in base alla compressione di cui avete bisogno. Molti buoni software vi permettono di regolare la compressione in REAL TIME, mentre guardate l'immagine. Se continuate a regolare la compressione vedrete l'immagine cominciare a "deteriorarsi" (perdere di qualità) e continuerete a perdere i vostri dati (informazioni dell'immagine). Ci sono moltissimi dati che potete rimuovere prima che l'occhio cominci a vederlo. L'immagine di sopra (fig. 4) è stata compressa con un rapporto di 10:1 (in pratica da 10Mb a 1Mb). Sì, avrei potuto andare molto oltre.

Ma 1Mb è ancora troppo per molti forum, giusto? Ma non c'è solo questo, ci vuole un po' per scaricare un'immagine da 1mb quando navigate un forum. Per gli amministratori è necessario limitare il peso dei file e le dimensioni (misure) per ridurre la quantità di spazio occupata sul server. Ma più importante è il fatto che vogliamo che il nostro work in progress sia aggiornata velocemente su internet in modo da poter tornare di nuovo a fare qullo che amiamo davvero, ovvero costruire la nostra nave.

Fig.5 Compressione 20:1 - Ok, stessa immagine. O mio.... è orribile! Guardate la sgranatura dei pixels. L'immagine è quasi distrutta. Ho fatto questo apposta per mostrarvi l'effetto. Ok, le misure sono sempre le stesse, comunque il peso dell'immagine è di circa 487Kb. Si tratta quasi di una compressione 20:1

Pag.5
Bene, aspettate un attimo, come riesco a mettere immagini sui forum che sono molto belle, ma che pesano sono 60Kb? Sì, questo è ancora meno.

Questo è quello di cui ci occuperemo adesso: RIDIMENSIONARE l'immagine - che non equivale a ritagliare. Ritagliare consiste nel rimuovere parte dell'immagine, adesso tratteremo il ridimensionamento dell'intera immagine

Spero che mi stiate ancora seguendo perchè questo è il punto in cui le cose cominciano a farsi un po' più intesne. Ma, non è così male come tagliarsi con una lama lavorando su quella nave poco fa, vero?

E' un obbligo ridimensionare le immagini quando le dovete caricare su un forum. Ora, se dovete STAMPARE immagini si tratta di una situazione differente, in quel caso avete bisogno di tutti i dati (informazioni dell'immagine) che potete avere.

Di nuovo, un'immensa mole di testi tecnici è stata scritta riguardo al ridimensionamento e sarebbe meglio per noi dedicarci solo a quello che è necessario sapere. Il vostro software di image editing vi fornisce qualsiasi tipo di regolazione automatica ed è importante capire come usare il software. Non è importante capire il funzionamento a meno che vogliate davvero varlo. Per fare un esempio, userò numero interi. Supponiamo che avete fatto una foto e la fotocamera ha prodotto un'immagine di 8000 pixels in lunghezza e 6000 in altezza.

Nella maggior parte dei programmi di editing il comando sarà qualcosa di simile <Image/resize> (è riferito ai menù presenti in alto nella barra di lavoro di un programma) quindi una finestra di controllo si aprirà per permettervi di fare modifiche. Mi occuperò di questo più in seguito nel capitolo successivo. Ho intenzione di ridemsnionare l'immagine fino a 800x600 pixels.

La cosa principale che accadrà è questa: quando riduci la dimensione di un'immagine, prendi lo stesso quantitativo di dati e lo "schiacci" in un posto più piccolo, che a sua volta può far sembrare l'immagine più nitida. Se volessi aumentare la dimensione di un'immagine stai prendendo lo stesso quantitativo di dati e stai aumentando le dimensioni di ogni singolo pixel e questo può rovinare la foto rendendola sfocata.
Si può fare un paragone come se stessi facento una limonata. Se togliessi l'acqua, ma tengo il limone concentrerei il sapore (riduzione della dimensione). Al contrario se aggiungessi più acqua (aumento della dimensione), il giusto sarebbe meno forte. So che è un modo crudo di spiegare le cose, ma praticamente questo è quello che accede.
Se cominciaste con una foto 800x600 e la ridimensionaste a 8000x6000 ci sarebbero talmente tanti dati duplicati e ingranditi che questo farebbe apparire l'immagine sgranata e sfocata. Se un pixel è rosso, allora il programma tentera di fare un altro pixel rosso e un altro ancora fino a che il pixel rosso non è uguale (in pratica vengono ingranditi i pixel, ma essendo dello stesso colore l'effetto è diverso da quello originale). Ci sono tante cose che un software di grafia puù fare quando si aumentano le dimensioni dell'immagine. Quello che ci interessa è ridurre le dimensioni dell'immagine.

Sul mio forum le dimensioni dell'immagini sono limitate a circa 950 pixels in lunghezza e circa 5000 pixels in altezza. Questo è più che sufficiente per il lettore [del forum] per vedere bene le immagini. Io riduco sempre le mie immagini a 800x600 e quindi le comprimo. Ricordate, abbiamo parlato della compressione prima e lo dimostrerò con un programma che uso. Quindi, il mio lavoro consiste nel partire da un'immagine originale che è circa 8Mb e 5500x3500 di dimensioni. Quindi lo riduco a 800x600 e lo comprimo fino a circa 60Kb!! Questa è una riduzione enorme, ma voi non lo direste mai perchè rimango nell'intervallo massimo con cui posso cavarmela. Questo intervallo è limitato a una rapporto di compressione di circa 10:1

Ora è il momento di parlare del tagliare le immagini. A volte mi serve tagliare un'immagine per rimuovere elementi indesiderati presenti sullo sfondo.

Pag. 6
Dovete stare attenti quando tagliate un'immagine in quanto state rimuovendo molti dati necessari mantenendo l'immagine ancora nitida e pulita. Pensate solamente che se avete tagliato il 50% dell'immagine allora avete effettivamente rimosso la metà dei pixels.
In seguito dovrete comunque ridimensionarla e comprimerla

[Segue nel post successivo]

PS: lasciare una reputazione positiva per il lavoro compiuto sarebbe un gradito ringraziamento
__________________
"nec aliud omnino est vita humana, quam stultitiæ lusus quidam." (la vita umana non è altro che una specie di giuoco della Pazzia) - E. da Rotterdam; Moriæ encomium


Ultima modifica di Giuseppe99; 03-06-17 a 01:51 PM
Giuseppe99 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-05-17, 01:57 PM   #4
Utente Senior
 
L'avatar di Giuseppe99
 
Registrato dal: Aug 2009
Messaggi: 2,264
Giuseppe99 è un newbie...
predefinito

Quindi, lasciatemi dire questo: potete evitare di dover tagliare un'immagine semplicemente inquadrando le vostre immagini correttamente. Cosa intendo per inquadrare? Beh, immaginiamo che abbiate preso una foto di una vista completa del vosto scafo, ma nell'immagine si vede anche il tavolo e tutti gli attrezzi! In questo caso sono sicuro che sembrerebbe meglio tagliare via il tavolo e gli attrezzi, bene, è così se questo è quello che volete fare. Penso che la maggior parte delle persone preferirebbero vedere solo il soggetto della foto, vale a dire solo lo scafo. Ma, e ne sono consapevole, a volte non funziona sempre così. In questo caso la possibilità di ritagliare l'immagine viene in nostro aiuto
Guardate quest'immagine (fig. 6). Una nave posata su un tavolo. Questa foto non ha niente di male se la volevate così. Ma in questo caso ero di fretta e non era la foto che volevo. Il mio intento era quello di inquadrare solo lo scafo e lasciare il tavolo al di fuori della foto



Nell'immagine sotto [fig.7 a pag 7] ho inserito un rettangolo rosso per mostrare la zona che andrò a ritagliare. Il simbolo che si trova nell'angolo in alto a sinistra è solitamente l'icona presente nella maggior parte di software grafici per ritagliare le foto.

Pag. 7

[Fig.7]


[Fig.8] La figura 8 mostra un'istantanea di come il mio software grafico seleziona l'area da tagliare. Potete notare come viene evidenziata solo quell'area. Quella che sarà tagliata è invece oscurata.

Quindi, a questo punto, in Fig.9 [pag.8], ecco l'immagine finale che è stata tagliata. Ricordate che tutti i dati dello sfondo e i pixel che lo componevano sono stati eliminati. Questo ci lascia con meno pixels e dati su cui lavorare. L'immagine di partenza era lunga 4600 pixel, adesso è di solo circa 2600 pixel.
Pag. 8

[Fig.9]

Posso ancora prendere quest'immagine (fig.9) e ridimensionarla a una lunghezza di 800 pixels, il software grafico regolerà automaticamente il giusto rapporto tra lunghezza e altezza. L'unica cosa che devo fare è inserire il valore della lunghezza e l'altezza sarà calcolata automaticamente.

Ora, mettiamo che vogliate eliminare una parte maggiore per mostrare la poppa. Ricordate che state per eliminare un grosso quantitativo di pixel/informazioni dell'immagine. Ora tagliamo l'immagine per mostrare solo la poppa. La fig.10 [pag.8] mostra lo strumento per tagliare l'immagine (cropping tool)

[Fig.10]

Pag. 9

[Fig.11]- Bene, suppongo che non sembri così male dopo tutto. L'immagine è stata ridotta a una sorprendente lunghezza di 687 pixel; ricordate che eravamo partiti da un'immagine lunga 4600 pixel!! Questa può essere direttamente caricata su un forum (la sua lunghezza è 687 pixel). Quindi, come potete vedere, sarebbe bastata una maggiore accortezza all'inizio per avere un'immagine della poppa che avrebbe avuto molti dati da comprimere e sarebbe risultata molto bella. Ma sappiamo tutti che a volte questo non succede, anche per me... molte volte sono impaziente anch'io...
Ricordate, con una fotocamere con un alto numero di pixel, potete riuscire a fare cose del genere perchè vi rimangono ancora molti dati nonostante il ritaglio.
Bene, questo conclude questa lezione. Nella prossima si parlerà di come ottenere il migliore scatto possibile.

III. Impostazioni della fotocamera: cominciamo a scattare fotografie
Ora, possiedo anche una Canon 600D che ha circa 3 anni. Uso questa fotocamera solo per un obiettivo, vale a dire ottenere la "Profondità di campo" che voglio. Bene, devo essere onesto, mi ci è voluto molto tempo per capirlo perchè non ho trovato nessuna informazione su internet che spiegasse il concetto di "Profondità di campo" in termini che potessi comprendere.

Quindi proverò a spiegare il concetto attraverso un esempio:
La profondità di campo è un aggiustamento (regolazione) che potete fare attraverso le impostazioni della fotocamera con lo scopo di ottenere un certo risultato. Qual è questo risultato? Di cosa sto parlando?

Pag. 10
La profondità di campo in termini tecnici sta a indicare quanto è aperta la lente della fotocamera in ampiezza (lunghezza), o quanto è stretta (narrow. Con questa impostazione si può mettere a fuoco solo una piccola parte della foto lasciando sfocato il resto in modo da far risaltare un determinato punto, oppure si può mettere a fuoco tutto il soggetto. DIpende tutto dalle impostazioni della profondità di campo (Depth of Field).

Per rendere il tutto ancora più confuso, più la lente è aperta in ampiezza più la figura è piccola numericamente (ad esempio 2.0fStop). Più la lente è stretta più è grande l'immagine numericamente (ad esempio 32fStop)

Cosa diavolo è fStop? Un po' di ricerca su google ha fatto venir fuori questa definizione: la lettere f in fStop nella fotografia riprende dal Latino. Significa "finestra". Perciò l'apertura dell' f/stop di una lente è in pratica l'apertura della finestra della lente.

Ok, anche questo non mi è molto utile... l'unica cosa che voglio fare è impostare la mia fotocamera per fare fotografie. Quindi ecco un esempio:

Immaginiamo che stiate inquadrando il vostro scafo "di fronte" (da davanti), ma con una piccola angolazione (distanza) e il vostro obiettivo è mettere a fuoco dalla poppa della nave alla prua. [??]
Per una fotocamera automatica sarete fortunati a ottenere la parte più vicina della foto a essere a fuoco e la parte di poppa terribilmente sfocata. Bene, in questo caso non è quello che vogliamo. Dovete prendere una fotocamera come una DSLR per ottenere qeusto risultato o una fotocamere in cui potete modificare MANUALMENTE le impostazioni. Quindi, per arrivare all'obiettivo, ecco un paio di cose di cui avrete bisogno.

Innanzitutto avete bisogno di molta buona luce. Se ce l'avete prendete una DSLR abbastanza buona, impostate la fotocamera in modalità Manuale e quindi impostate la velocità a circa 1.6 secondi e la fStop (apertura della lente) e circa fStop22 (o F22). Questo [fig12-fig13] è il tipico menu di informazioni della mia fotocamera canon

[fig12]

[fig13]

Pag. 11
Se state guardando attraverso lo schermo della vostra fotocamere vedrete che tutta l'immagine non è a fuoco adesso. Ma, quando scatterete la foto sarò a fuoco. La fotocamera ha bisogno di essere su un treppiede (cavalletto) perchè l'obiettivo rimarrà aperto per 1.6 secondi e voi non volete avere una fotografia sfocata da qualche movimento. Ho anche impostato la fotocamera per un conto alla rovescia prima della fotografia: premere il bottone e aspettare 5 o 10 secondo per la foografia.
Questa è una tipica immagine che mostra come la messa a fuoco copra tutta la nave dalla poppa alla prua e può essere ottenuta SOLO con impostazioni simili a quelle che ho appena detto.

Questo [fig.14 a pag 12] è un vero esempio di un'immagine a fuoco da davanti a dietro. E' stata ottenuta semplicemente con regolazioni della velocità e dell'apertura della lente usando luce naturale. Ricordate: in questo caso la lente si sta davvero chiudendo come una piccola palpebra e una piccola pupilla. Quando la lente è leggermente aperta per ottenere una lunga profondità di campo allora avete bisogno di rallentare le cose per fare entrare più luce possibile. La velocità della fotocamera è impostata a 3.2 secondo, la fStop dell'immagine è F22

Pag.12

[fig.14]

Pag.13
L'immagine mostra la posizione della fotocamera sul treppiede per la foto precedente.

[fig.15]

Bene, a questo punto, spero che non vi siate persi in tutto quello che è stato detto. Se l'immagine ottenuta non è completamente a fuoco da fronte a retro (prua a poppa), allora regolate l'fStop a F25 fino a F30 e mantenete la stessa velocità di scatto. Se non riuscite ancora a ottenere quello che volete diminuite la velocità aumentando il tempo a circa 2/3 secondi.

Potete "giocare" con queste impostazioni ricordando sempre di usare un treppiede. Io ho usato l'autoscatto, premuto il bottone, mi sono tirato indietro e la fotocamera ha scattato la foto senza le mie mani sopra. In questo modo si riducono eventuali scosse/vibrazioni.

Bene, avevo detto che la mia intenzione era quella di arrivare dritto al punto ed eliminare il più possibile i tecnicismi. In ogni caso dovrete comunque fare alcune modifiche all'immagine per farla sembrare in generale più luminosa e nitida. Ci torneremo in seguito.

Ok, adesso torniamo indietro un attimo e scattiamo una foto in una situazione opposta alla precedente. Immaginiamo che vogliate mettere a fuoco solo una parte ad esempio un bozzello o una parte dell'albero. Diciamo che volete solo mettere a fuoco quella parte e desiderate avere lo sfondo non a fuoco (sfocato) in modo da mostrare e enfatizzare una sola parte.

Perchè dovreste voler fare questo? Bene, vi mosterò quanto possa essere utile e bello questo effetto.

Questa volta dovremmo cambiare le nostre impostazioni manuali a una fStop di F5 e la velocità dell'otturatore a 1/41 di secondo (abbastanza veloce vero?), quindi l'apertura della lente è molto aperta in ampiezza. E' come avere i vostri occhi dilatati,

Quindi, vediamo l'eggetto ottenito. Come potete vedere nell'immagine seguente (fig.16 a pag.14) volevo mettere a fuoco una parte del pennone/bozzello per far risaltare solo questa parte e il resto dell'immagine è sfocato di proposito. In caso contrario l'immagine sarebbe carica di così tanti altri dettagli che sarebbe difficile far risaltare la parte che vi interessa

[Segue nel post successivo]

PS: lasciare una reputazione positiva per il lavoro compiuto sarebbe un gradito ringraziamento
__________________
"nec aliud omnino est vita humana, quam stultitiæ lusus quidam." (la vita umana non è altro che una specie di giuoco della Pazzia) - E. da Rotterdam; Moriæ encomium


Ultima modifica di Giuseppe99; 03-06-17 a 01:55 PM
Giuseppe99 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-05-17, 05:55 PM   #5
Utente Senior
 
L'avatar di Giuseppe99
 
Registrato dal: Aug 2009
Messaggi: 2,264
Giuseppe99 è un newbie...
predefinito

Pag.14

[Fig. 16]
Potete vedere come il ponte sia fuori fuoco di proposito mer mettere in risalto il pennone e la bigotta che sono chiaramente a fuoco, mentre il resto della nave non lo è. Tutto è stato fatto con la stessa Canon T3i e la stessa l'ente. L'unica differenza è stata fermarsi un attimo a regolare la velocità di scatto e il numero F.

Quindi, torniamo indietro alle due principali impostazioni per la nostra lezione di messa a fuoco:
  1. Se volete l'intero soggetto messo a fuoco: Velocità di scatto (shutter speed): 1.6/2 secondi per una F22 o F30
  2. Volete solo mettere a fuoco un piccolo soggetto e il resto dell'immagine sfocato: Velocità di scatto da 1/20 a 1/41 di secondo per una F4.0 fino a F3.0
Si, queste sono le impostazioni attuali della mia fotocamera, in modo che possiate passare direttamente all'azione. Comunque saranno necessari alcuni aggiustamenti in base alle differenze situazioni di luce. Dovreste essere capaci di rendervi conto delle principali differenze nelle impostazioni che servono a ottenere due foto tra loro completamente diversi.
Le impostazioni generali della fotocamera sono quelle di fabbrica. La lente è quella di base Canon EFS 18-55mm. Gli unici cambiamenti sono nelle MANUAL settings. Ho usato la luce naturale proveniente dalle finestre. Quindi potete immaginare che se avete una mibliore illuminazione, le vostre foto saranno migliori.
Bene, questo termina questa lezione e spero che abbiate appreso qualcosa di utile. Ultima cosa, questa Canon T3i non permette di fare foto con il MACRO (molto vicine). Dovrete acquistare una specifica lente Macro per fare questo.
Quindi, cos'è la modalità macro e come posso sapere se la mia fotocamera ne è provvista? La maggior parte delle fotocamere hanno uno schermo lcd sul retro e un'icona con un fiore (dovrebbe essere presente un pulsante per attivarla). Guardando la figura 17 a pag 15 potete vedere lo schermo della mia sony punta-e-scatta. Notate l'icona del fiore che mostra che siete in modalità macro e potete scattare foto molto vicine del soggetto.


Pag.15

[Fig.17]
Pag.16

Ora userò la mia Sony per prendere alcuni primi piani molto vicini. Ho inserito numerose figure per mostrare la potenza della modalità macro

[Fig.18]
Pag.17

[Fig.19]

Pag.18

[Fig.20]
Ok, penso che queste siano abbastanza foto da farvi capire la modalità macro e quanto possa tornare d'aiuto. Aggiungo inoltre che la fotocamera si trova a circa 7 cm dall'oggetto di cui voglio fare una foto.
Dovete essere abbastanza vicini in modo che la funzione automatica della fotocamera cambi alla modalità macro da sola.

IV. Come preparare le foto per il caricamento su forum, che include l'elaborazione dell'immagine, tecniche di compressione, ecc.
Ok, questa probabilmente è la parte peggiore della guida, perchè ci sono moltissimi programmi di grafica sulla piazza. Giusto per nominarne alcuni: Photoshop, Corel Paint Shop Pro, GIMP, ACDSee Ultimate 10, Smart Photo Editor, e la lista continuerebbe ancora. Credo che Photoshop ad oggia sia solo un programma a "sottoscrizione" per cui si paga un piccolo prezzo ogni mese. I componenti principali del programma sono installati sul vostro pc e dovete pagare una licenza mensile per continuare a usarli. Personalmente non ho molta esperienza con Photoshop. Comunque, ammiro quelli che sanno come lavorare con questo programma.
personalmente uso Corel Paint Shop Pro X9 al momento della scrittura di questo articolo. Ho scoperto che è meno costoso e permette di compiere varie azioni con pochi clicks. Considero Photoshop come un programma più per artisti grafici professionali. Al tempo di quest'articolo potete ottenere la versione completa di Corel Paint Shop Pro per meno di 64$. Ve lo raccomando caldamente. Invece, per quando riguarda i programmi gratuiti, vi raccomando GIMP. Io ho scaricato GIMP; dovrete lavorare un po' sulle impostazioni per farlo aprire a schermo intero. Altrimenti il programma si aprirà in zone diverse del vostro deesktop. Se scaricate GIMP (www.gimp.org), quando aprite per la prima volta il programma, andate nel menu di impostazioni per far lavorare il programma a schermo intero.
Nella barra in alto andate su windows>Single-Windows Mode. Questo metterà tutto in una sola finestra.

[Fig.21]Immagine di apertura di GIMP

Pag.20

[Fig.22] Questa è un'istantanea del tipico spazio di lavoro

[Fig.23] Questa è un'istantanea di Corel Paint Shop Pro X9. Questa è la modalita "Manage Mode"

Pag.21

[Fig.24] Questo è Corel Paint Shop Pro in "Adjustment Mode"

[Fig.25] E, infine, in "Edit Mode"

Pag.22

[Fig.26]Quindi, questo è il mio flusso di lavoro quando uso Corel. I pixel segnati sotto non solo quelli attuali, ma sono segnati com esempio. Qui abbiamo un'immagine direttamente presa dalla nostra fotocamera ed è di circa 5800pixelsx7800pixels. Diciamo che il peso dell'immagine è circa 8.7Mb. Le prime cose che farò sono:
  1. Ridimensionare l'immagine a circa 800x600 per renderla adatta a un forum
  2. Comprimere l'immagine fino a circa 65kb di peso
Pag.23

[Fig.27] In questa immagine ho aperto Corel e poi ho aperto l'immagine. Sulla barra in alto clicco semplicemente su Image>resize. Quindi mi si apre una finestra dove devo inserire le nuove dimensioni in pixel. Quando seleziono "Keep aspect ratio" (mantieni rapporto immagine), l'unica cosa che devo fare è inserira la lunghezza (width), mentre l'altezza (height) verrà calcolata in automatico.

[Fig.28] Ora, noterete che la finestra di dialogo vi segnala le attuali dimensioni dell'immagini, quindi, come potete notare, ho inserito 600 per la lunghezza

Pag.24

[Fig.29] Dopo aver inserito i valori cliccate su ok. L'immagine è stata ridimensionata. Ora bisogna comprimerla. Nella barra dei menu cliccate su File>Export>JPEG Optimizer.

[Fig.30] Quindi si aprirà la finestra dello strumento di compressione e potete inserire la quantita di compressione, osservando come diminuisce il peso del file che otterrete.

Pag.25
Le prossime due immagini mostrano il peso prima e dopo la compressione nello strumento di ottimizzazione (Jpeg Optimizer)

[Fig.31]

Pag.26
http://shipsofscale.com/ShipPhotogra...ebfigure32.jpg
[Fig.32]

V. Mi serve davvero un programma di grafica, e qual è la vera differenza tra quelli gratuiti e quelli a pagamento?
Bene, per quanto avete visto in questa guida, è veramente utile avere in mano i giusti strumenti. Quando costruite la vostra nave vi servono gli strumenti necessari. Allo stesso modo accade per preparare le immagini per uso personale o per caricarle su un forum. Ci sono molte altre cose che potete fare una volta che avete ridimensionato e compresso le vostre immagini. Potete creare una presentazione su youtube o per i vostri amici e parenti. Potete fare un calendario (ci sono molti siti online dove potete creare il vostro calendario personalizzato)
Quindi, spero che questo sia una motivazione abbastanza convincente perchè cominciate a essere "creativi" e mostrare il vostro duro lavoro. Mi spiego meglio: spendete così tante ore a costruire la vostra nave, non sarebbe la cosa migliore fare un po' di sforzo in più per pubblicare le immagini? Di certo lo sarebbe.

VI. Costruire la vostra personale "Scatola di fotografia"
Questo capitolo è relativo alla costruzione di una "Shot Box" (scatola per gli scatti). Sono sicuro che ci sono altri nomi per una cosa del genere. Io utilizzo 4 lampadine 75Watt5200°. Come potete vedere i portalampada si trovano anche sopra. Ho tagliato un buco sulla parte superiore e incollato la presa per la lampagina (credeteci o no, l'ho fatto con colla per legno) e finora ha sempre resistito. Le pareti della scatola sono fatti di pannelli di polistirene (foam core) che possono essere trovati in diversi tipi di negozi. Io ne ho comprati in fogli di circa 1 metro quadro. La mia prima scatola era alta solo 1 metro, ma dopo aver fissato l'alberatura sul modello ho dovuto acquistare un set di altri tre fogli. Quindi penso che ora l'altezza della scatola sia di circa un metro e mezzo.

Ho scoperto che con le due lampadine montate la luce proveniente da sotto e quella proveniente da davanti eliminavano gran parte delle ombre, ma non al 100%. Quello che genera la presenza di molte ombre è il fatto che il modello è posizionato molto vicino allo sfondo. Quando il modello è spostato dallo sfondo le ombre devono, o almeno dovrebbero, essere molto meno marcate. Ho visto in passato una serie di buone intenzioni andare storte.

Ho visto molti modelli essere spinti direttamente sullo sfondo. Era difficile distinguere cosa fosse il modello e cosa le ombre (in particolare per le manovre). Avrei semplicemento detto a tale persona di spostare semplicemente il modello dallo sfondo.

Comunque, non voglio essere così critico come potrebbe sembrare ad alcuni. Dico solo che ci vuole tempo. Infatti la fotografia è solo una di quelle arti che necessita di molto tempo per impararla. Sono sicuro che anche io ho scattato la giusta quantità di foto terribili.

In fotografia dicono quanto sia importante la luce per la fotocamera e non per l'occhio. Ho provato a fotografare il modello con quanta più luce possibile. Più luce avete, meno sfocature e rumore avrete nella fotografia. Quindi dovete onsiderare le impostazioni della fotocamera. Se avete una fotocamera che vi permette di impostare le regolazioni sulla modalità MANUALE, allora vi consiglio di utilizzare quest'impostazione e imparare ad usarla.

[Fig.33] L'immagine spiege alcuni tecnicismi della Profondità di Campo

Pag.28

[Fig.34]


[Fig.35]

Pag.29

[Fig.36]


[Fig.37]
Per concludere, spero che abbiate apprezzato queste lezioni. Ho cercato di usare uno stile di scrittura come se ci fossimo seduti insieme a parlare di questo argomento.

Donald, B. Driskell
donnie@shipsofscale.com
Madison, MS.



PS: lasciare una reputazione positiva per il lavoro compiuto sarebbe un gradito ringraziamento
__________________
"nec aliud omnino est vita humana, quam stultitiæ lusus quidam." (la vita umana non è altro che una specie di giuoco della Pazzia) - E. da Rotterdam; Moriæ encomium


Ultima modifica di Giuseppe99; 03-06-17 a 01:59 PM
Giuseppe99 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 03-06-17, 01:59 PM   #6
Utente Senior
 
L'avatar di Giuseppe99
 
Registrato dal: Aug 2009
Messaggi: 2,264
Giuseppe99 è un newbie...
predefinito

La guida è completa... buona lettura!
__________________
"nec aliud omnino est vita humana, quam stultitiæ lusus quidam." (la vita umana non è altro che una specie di giuoco della Pazzia) - E. da Rotterdam; Moriæ encomium

Giuseppe99 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-09-18, 03:21 PM   #7
Utente
 
L'avatar di Capitan Cocoricò
 
Registrato dal: Nov 2010
Messaggi: 107
Capitan Cocoricò è un newbie...
predefinito

Bell'articolo e buona traduzione, direi!
Se posso dirlo, è possibile una svista nella frase "...I pixel segnati sotto non sono quelli attuali...": se la parola inglese era "actual" in italiano sarebbe "...I pixel segnati sotto non sono quelli effettivi..."

ciao!
Capitan Cocoricò non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are disattivato


Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
[Video] Quale Radio scegliere per i nostri modelli? Issam Impianti radio, caricatori, ESC e batterie 0 11-11-15 10:01 PM
Fotografare... cava Off Topic 47 06-03-13 11:51 AM
fotografare i modelli (off -on topic) trinchetto Off Topic 3 12-01-11 12:28 PM
I Nostri Modelli e Trofei gnagnolone1964 Off Topic 16 28-10-09 07:16 PM
Un'idea per fotografare meglio i nostri modelli decals Statico - Kits, Info e Varie 3 17-06-05 03:54 PM


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 12:41 AM.


Chi Siamo | Pubblicità | Scambio banner | Disclaimer | Regolamento | P.IVA 00319251203
Disponibile su App Store Disponibile su Google Play