Vai indietro   Forum Modellismo.net > Categoria Navi e Velieri in legno > Tecniche modellistiche navali
Rispondi
 
Strumenti della discussione
Vecchio 27-02-09, 10:44 AM   #1
Utente
 
L'avatar di BloodsailAdmiral
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: S. Casciano V.P. (FI)
Messaggi: 440
BloodsailAdmiral è un newbie...
Invia un messaggio tremite MSN a BloodsailAdmiral Invia un messaggio tremite Skype a BloodsailAdmiral
predefinito Curiosità: Diorami di modellistica navale

Stavo rimuginando sui miei progetti passati e futuri che mi son chiesto: ma in ambito di modelllistica navale, come si fa un diorama?

Mi spiego meglio. Io sono un appassionato di diorami, mi piacciono davvero tanto. Il cogliere il momento clou di un combattimento, di uno scontro frontale, di un duello, di una scena di guerra mi riesce particolarmente bene, e penso che mettere un modello nel suo ambiente "naturale" sia la cosa migliore (e anche più divertente e d'effetto) che si possa fare in ambito modellistico. Parlo per me, poi ognuno ha i gusti che preferisce. Ad esempio, mi piacerebbe moltissimo realizzare un diorama con un galeone in costruzione (con annessi lavoratori) nel porto, un duello in mare aperto eccetera.

Quello che mi chiedo io è: ma come si fa a eliminare la parte sotto alla linea di galleggiamento? perchè per mettere il modello in un diorama marino bisogna necessariamente toglierlo, non è una bella cosa fare uno strato di effetto acqua di 10 centimetri, anche perchè poi per seccare ci mette ere. Come si fa, si prende una sega circolare e si elimina la parte superflua? o merita costruire il tutto già come se il modello fosse in mare?

Non ho trovato altre immagini, ma l'idea è quella...
Icone allegate
Curiosità: Diorami di modellistica navale-pandora_gollini.jpg   Curiosità: Diorami di modellistica navale-311744339rf0.jpg  

__________________
Alberto, il possessore del numero 10'000

Giovanna D'Arco è morta ridendo

Liberté, Egalité, Vin Brulé
Senza la chiave noi non apriamo quel che si apre con la chiave che lo apre e a che scopo scoprire qualcosa che rimarrebbe comunque chiuso, noi non avendo la suddetta chiave che lo aprirebbe avendola? - Capt. Jack Sparrow

Ultima modifica di BloodsailAdmiral; 27-02-09 a 10:53 AM
BloodsailAdmiral non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-02-09, 11:03 AM   #2
Moderatore
 
L'avatar di trinchetto
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Bologna
Messaggi: 7,524
trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!
predefinito

La costruzione di modelli navali che inizia dalla linea di galleggiamento è una tecnica collaudata. Si chiama "waterline" ed alcuni costruttori di modelli in plastica di navi della prima e (soprattutto) seconda guerra mandile li hanno a catalogo. Sono solitamente in piccola scala (1:400 e 1:700) proprio perchè vine privilegiato l'aspetto del "contesto" rispetto a quello specifico del modello.

Per lo statico in legno non sono a conoscenza di kit di questo genere, ma penso che sia possibile realizzare modelli di questo tipo. I piani costruttivi riportano, oltre che le ordinate (cioè i "sezionamenti" verticali), anche le linee d'acqua (che sono i "sezionamenti" orizzontali). Scelta la linea d'acqua appena sotto alla linea di galleggiamento, oppure direttamente questa (indicata di solito come "wl" - water line - nei piani) penso che si debba fare una tavoletta in compensato di quella esatta forma e dimensione, per poi incollargli sopra le porzioni di ordinata dell'opera morta della nave.

Di sicuro, una realizzazione di questo tipo è più veloce, perchè non comporta la rastrematura dei listelli, che si ha nell'opera viva, e tutti i problemi che la parte inferiore dello scafo presenta in sede costruttiva.

Ciao Ale
trinchetto non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-02-09, 11:10 AM   #3
Utente
 
L'avatar di BloodsailAdmiral
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: S. Casciano V.P. (FI)
Messaggi: 440
BloodsailAdmiral è un newbie...
Invia un messaggio tremite MSN a BloodsailAdmiral Invia un messaggio tremite Skype a BloodsailAdmiral
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da trinchetto Visualizza il messaggio
La costruzione di modelli navali che inizia dalla linea di galleggiamento è una tecnica collaudata. Si chiama "waterline" ed alcuni costruttori di modelli in plastica di navi della prima e (soprattutto) seconda guerra mandile li hanno a catalogo. Sono solitamente in piccola scala (1:400 e 1:700) proprio perchè vine privilegiato l'aspetto del "contesto" rispetto a quello specifico del modello.

Per lo statico in legno non sono a conoscenza di kit di questo genere, ma penso che sia possibile realizzare modelli di questo tipo. I piani costruttivi riportano, oltre che le ordinate (cioè i "sezionamenti" verticali), anche le linee d'acqua (che sono i "sezionamenti" orizzontali). Scelta la linea d'acqua appena sotto alla linea di galleggiamento, oppure direttamente questa (indicata di solito come "wl" - water line - nei piani) penso che si debba fare una tavoletta in compensato di quella esatta forma e dimensione, per poi incollargli sopra le porzioni di ordinata dell'opera morta della nave.

Di sicuro, una realizzazione di questo tipo è più veloce, perchè non comporta la rastrematura dei listelli, che si ha nell'opera viva, e tutti i problemi che la parte inferiore dello scafo presenta in sede costruttiva.

Ciao Ale
Esatto, allora è come l'avevo pensata io. Sisi, attento a dire che ti elimina tutte le problematiche della parte inferiore, perchè c'è da calcolare bene (e fin dall'inizio) da che parte vuoi far arrivare il vento per regolare di conseguenza l'andatura, la posizione delle vele e di conseguenza il grado di inclinazione della nave, che sia plausibile e credibile per la stazza della stessa... Prima c'è un certo lavoro teorico, secondo me... no?

Ecco, appunto, visto che sono entrato in discorso... Qualche esperto mi sa dire qualcosa soprattutto sul grado di inclinazione di un galeone o di una nave un po' pesantuccia? per dire, una nave tipo la Half Moon quanto maggiormente si inclina rispetto a un galeone? Poi lo so, dipende dai casi, dal vento e dalla sua direzione, dalle correnti, eccetera eccetera. una vaga idea mi basta...

regards

.BA.
__________________
Alberto, il possessore del numero 10'000

Giovanna D'Arco è morta ridendo

Liberté, Egalité, Vin Brulé
Senza la chiave noi non apriamo quel che si apre con la chiave che lo apre e a che scopo scoprire qualcosa che rimarrebbe comunque chiuso, noi non avendo la suddetta chiave che lo aprirebbe avendola? - Capt. Jack Sparrow

Ultima modifica di BloodsailAdmiral; 27-02-09 a 11:13 AM
BloodsailAdmiral non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-02-09, 11:18 AM   #4
Moderatore
 
L'avatar di trinchetto
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Bologna
Messaggi: 7,524
trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!
predefinito

su questo aspetto concordo e lascio la parola agli esperti.

Sulla specifico dell'Half Moon, siccome è un modello che fu ricostruito al vero per ben due volte, su internet puoi trovare foto in navigazione a cui ispirarti. Usa le parole "half moon" "halve maen" (nome originale) "ship" e "replica" e vedrai che trovi di tutto di più.

Del primo modello (1909) trovi solo del bianco e nero, ma è veramente affascinante.

Del secondo (anni '90) trovi anche a colori ed a vele spiegate.

Ale
trinchetto non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-02-09, 01:45 PM   #5
Utente
 
L'avatar di BloodsailAdmiral
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: S. Casciano V.P. (FI)
Messaggi: 440
BloodsailAdmiral è un newbie...
Invia un messaggio tremite MSN a BloodsailAdmiral Invia un messaggio tremite Skype a BloodsailAdmiral
predefinito

Viste! Fantastiche, direi... però son tutte foto dove l'angolo di inclinazione si vede e non si vede, a meno che realmente su una nave di una certa stazza sia rilevante.
Per dire, con il vento a mure a dritta di una intensità media, la nave si inclina di quanto? so che dipende dall'intensità, ma mi basterebbe un'idea...

Certo, su un diorama che rappresenta una fase della regata di America's Cup tra Endeavour e Rainbow del 1934 l'inclinazione navigando di bolina è bella decisa, ma non saprei proprio con un galeone del XVII secolo...

Hmm... bellina l'idea... quasi quasi...
__________________
Alberto, il possessore del numero 10'000

Giovanna D'Arco è morta ridendo

Liberté, Egalité, Vin Brulé
Senza la chiave noi non apriamo quel che si apre con la chiave che lo apre e a che scopo scoprire qualcosa che rimarrebbe comunque chiuso, noi non avendo la suddetta chiave che lo aprirebbe avendola? - Capt. Jack Sparrow
BloodsailAdmiral non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-02-09, 02:05 PM   #6
Utente Senior
 
L'avatar di ismaele
 
Registrato dal: Nov 2008
residenza: Firenze
Messaggi: 1,289
ismaele è un newbie...
predefinito

prova anche in google video "model ship storm"
ismaele non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-02-09, 02:18 PM   #7
Moderatore
 
L'avatar di trinchetto
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Bologna
Messaggi: 7,524
trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!
predefinito

caro BA, forse alla fine ho capito cosa itendi esattamente. In questo link c'è la copertina del libro che ho appena comprato, con un fleuta (sostanzialmente l'half Moon) che procede col vento a traverso. Credo che più di così quel tipo di nave non potesse mettersi al vento, almeno che tu non voglia simulare un andamento in tempesta, come suggerisce Isma....

De Gouden Eeuw van het fluitschip - Google Ricerca Libri

allego anche fotina di anteprima
Ciao Ale
Icone allegate
Curiosità: Diorami di modellistica navale-360120.jpg  
trinchetto non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-02-09, 02:28 PM   #8
Utente
 
L'avatar di BloodsailAdmiral
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: S. Casciano V.P. (FI)
Messaggi: 440
BloodsailAdmiral è un newbie...
Invia un messaggio tremite MSN a BloodsailAdmiral Invia un messaggio tremite Skype a BloodsailAdmiral
predefinito

hmmm hmmm... a occhio mi sembra che quella fleuta più di 12/13° non si inclini, con un vento da tempesta bello cattivo. quindi in condizioni di vento medio, insomma, buono per una navigazione "tranquilla" non raggiunge i 5-6-7° di inclinazione. Poi io sto sparando cifre a caso, non so di preciso, già che a misurare a occhio non son buono, poi figurati gli angoli.

EDIT: altra domanda: ma come si fa tagliare uno scafo in resina? Quello dell'Endeavour/Rainbow 1:80 che viene fornito da Amati nei suoi kit, per intenderci...
__________________
Alberto, il possessore del numero 10'000

Giovanna D'Arco è morta ridendo

Liberté, Egalité, Vin Brulé
Senza la chiave noi non apriamo quel che si apre con la chiave che lo apre e a che scopo scoprire qualcosa che rimarrebbe comunque chiuso, noi non avendo la suddetta chiave che lo aprirebbe avendola? - Capt. Jack Sparrow

Ultima modifica di BloodsailAdmiral; 27-02-09 a 02:54 PM
BloodsailAdmiral non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-02-09, 04:50 PM   #9
Utente Senior
 
L'avatar di ismaele
 
Registrato dal: Nov 2008
residenza: Firenze
Messaggi: 1,289
ismaele è un newbie...
predefinito

per es.


ship storm - Google Video
ismaele non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-02-09, 09:45 PM   #10
Utente
 
L'avatar di BloodsailAdmiral
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: S. Casciano V.P. (FI)
Messaggi: 440
BloodsailAdmiral è un newbie...
Invia un messaggio tremite MSN a BloodsailAdmiral Invia un messaggio tremite Skype a BloodsailAdmiral
predefinito

Grazie chére Isma

Altro dilemma, ma ormai m'è preso il pallino. Il mare come si fa?? Stucco e poi colore - chili di gel effetto acqua colorato - altro?

Scusate la mia mania compulsiva di sapere roba sui diorami ma quando mi prende un'idea devo cercare di organizzarmela al meglio in vista della realizzazione...
__________________
Alberto, il possessore del numero 10'000

Giovanna D'Arco è morta ridendo

Liberté, Egalité, Vin Brulé
Senza la chiave noi non apriamo quel che si apre con la chiave che lo apre e a che scopo scoprire qualcosa che rimarrebbe comunque chiuso, noi non avendo la suddetta chiave che lo aprirebbe avendola? - Capt. Jack Sparrow
BloodsailAdmiral non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-03-09, 01:23 PM   #11
Utente Senior
 
L'avatar di sebastian paul
 
Registrato dal: Oct 2008
residenza: Gallarate
Messaggi: 2,667
sebastian paul è un newbie...
predefinito

qui non si parla di mare..ma guardate che diorami.. Model Ship World :: View topic - Construction of HMS Diana by Raul Guzman Jr.
__________________
EVOLUTION ogni Lunedì dalle 21 alle 22 su radioluposolitario 90.700 o www.radiolupo.it
sebastian paul non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-04-09, 07:16 PM   #12
Utente Junior
 
Registrato dal: Jun 2008
Messaggi: 59
altair74 è un newbie...
predefinito

salve a tutti.
anche io come chi ha aperto questa discussione ho deciso di inserire il mio modello in un diorama navale e mi sono messo all'opera per realizzare il mio lavoro.
in realtà niente di particolare, perchè si tratta solo di una Victory in navigazione. Idea semplice e anche quello che si deve fare sembra semplice, ma i problemi sono maggiori di quello che può sembrare.
innanzitutto va considerato che si tratta di vascelli che non navigano più da almeno due secoli, è trovare informazioni affinché il risultato sia il più realistico possibile è alquanto ostico. certo ci sono ancora navi a vela in navigazione e di queste si possono trovare facilmente foto e video di come navigano, ma si tratta comunque di velieri che hanno linee molto diverse dalla Victory e anche se permettono di farsi un idea approssimativa di come navigavano, non sono proprio adatte al realismo. restano quindi due possibilità per rendersi conto di come navigavano questi vascelli. La prima è di ricercare in rete dipinti che le ritraggono e fortunatamente per molti di questi velieri ne esistono abbastanza da farsi un idea precisa. la seconda è quella di vedersi film e documentari che parlano di queste navi. (ad esempio c'è un documentario dell National Geografic che parlava proprio della Victory. Interessanti anche le scene di Master e Command e di Hornblower che contengono molte informazioni interssanti) certo si tratta sempre di lavori cinematografici, ma rendono bene come navigavano questi velieri.
una volta deciso che cosa fare, mi sono chiesto come farlo.
ho scartato a priori l'uso delle varie resine per simulare l'acqua perchè per la grandezza del lavoro la spesa sarebbe troppo troppo eccessiva. ho visto diversi lavori su internet e mi sono buttato sulla soluzione più semplice e facile... foglio di polistirolo piuttosto spesso per la base e per realizzare l'incavo dove inserire il vascello. sulla parte superiore per ricreare l'effetto del mare con la vecchia collaudatissima cartapesta appositamente sagomata. l'effetto ricreato del mare mosso e abbastanza buono per il momento anche se senza la adeguata colorazione è ancora lontana dal realismo.
per il momento mi sono fermato lì perchè sto aspettando che la colla si asciughi
altair74 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-04-09, 08:23 PM   #13
Utente Senior
 
L'avatar di Gicci70
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Pistoia
Messaggi: 2,325
Gicci70 è un newbie...
Invia un messaggio tremite MSN a Gicci70
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da altair74 Visualizza il messaggio
salve a tutti.
anche io come chi ha aperto questa discussione ho deciso di inserire il mio modello in un diorama navale e mi sono messo all'opera per realizzare il mio lavoro.
in realtà niente di particolare, perchè si tratta solo di una Victory in navigazione. Idea semplice e anche quello che si deve fare sembra semplice, ma i problemi sono maggiori di quello che può sembrare.
innanzitutto va considerato che si tratta di vascelli che non navigano più da almeno due secoli, è trovare informazioni affinché il risultato sia il più realistico possibile è alquanto ostico. certo ci sono ancora navi a vela in navigazione e di queste si possono trovare facilmente foto e video di come navigano, ma si tratta comunque di velieri che hanno linee molto diverse dalla Victory e anche se permettono di farsi un idea approssimativa di come navigavano, non sono proprio adatte al realismo. restano quindi due possibilità per rendersi conto di come navigavano questi vascelli. La prima è di ricercare in rete dipinti che le ritraggono e fortunatamente per molti di questi velieri ne esistono abbastanza da farsi un idea precisa. la seconda è quella di vedersi film e documentari che parlano di queste navi. (ad esempio c'è un documentario dell National Geografic che parlava proprio della Victory. Interessanti anche le scene di Master e Command e di Hornblower che contengono molte informazioni interssanti) certo si tratta sempre di lavori cinematografici, ma rendono bene come navigavano questi velieri.
una volta deciso che cosa fare, mi sono chiesto come farlo.
ho scartato a priori l'uso delle varie resine per simulare l'acqua perchè per la grandezza del lavoro la spesa sarebbe troppo troppo eccessiva. ho visto diversi lavori su internet e mi sono buttato sulla soluzione più semplice e facile... foglio di polistirolo piuttosto spesso per la base e per realizzare l'incavo dove inserire il vascello. sulla parte superiore per ricreare l'effetto del mare con la vecchia collaudatissima cartapesta appositamente sagomata. l'effetto ricreato del mare mosso e abbastanza buono per il momento anche se senza la adeguata colorazione è ancora lontana dal realismo.
per il momento mi sono fermato lì perchè sto aspettando che la colla si asciughi
....perchè mentre la colla si asciuga non fai 2 o 3 fotine e ce le posti???
__________________
_______________________
Gianclaudio
Gicci70 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-04-09, 08:58 PM   #14
Utente Senior
 
L'avatar di Albatros
 
Registrato dal: Sep 2008
residenza: Sant'Angelo Romano
Messaggi: 1,416
Albatros è un newbie...
predefinito

Ciao altair74, dai facci vedere le foto che la cosa ci incuriosisce.

Mauro
Albatros non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-04-09, 09:32 PM   #15
Utente Junior
 
Registrato dal: Jun 2008
Messaggi: 59
altair74 è un newbie...
predefinito

appena posso posterò un paio di foto.

ad ogni modo tornando alla questione dei diorami, quello che vorrei realizzare sarebbe un diorama rappresentante la battaglia di Trafalgar e più precisamente la morte di Nelson con la Victory e la Redoutable impegnate in battaglia.
Ci sono un sacco di dipinti che ritraggono la scena e di documentazione ne ho trovato a bizeffe, ma ovviamente ci sono un bel po' di problemi....
Il primo è che devo trovare dei disegni tecnici della Redoutable e autocostruirla perchè non esiste nessun KIt di questa nave. su un sito ho trovato un libro in francese sulle navi dell'ottocento ma devo capire se vale acquistarlo.
Il secondo riguarda la valutazione delle dimensioni... una cosa del genere richiede un bel po' di spazio. Anche perchè alla fine devi mettere tutto sotto una vetrina...
poi ci sono i molti figurini da realizzare, rendere verosimili i danni alle navi, dare un impronta realistica a tutto.
credo sia una cosa complicata da fare, ma con un po' di pazienza si può fare...

Ultima modifica di altair74; 29-04-09 a 09:54 PM
altair74 non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are disattivato


Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Gitarella (modellistica) appena di là del Po :) gionc Statico - Kits, Info e Varie 67 21-09-09 01:26 PM
Storia della ESCI Modellistica lucaparr Statico - Kits, Info e Varie 19 15-12-08 11:09 PM
guida modellismo navale fatoldsun Statico - Kits, Info e Varie 1 01-02-06 09:42 AM
PAUSA MODELLISTICA FINITAAAAAA muletto Statico - Kits, Info e Varie 2 01-09-05 11:19 PM
diorami... mrblig Fermodellismo 1 14-09-04 11:58 AM


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 01:53 AM.


Chi Siamo | Pubblicità | Scambio banner | Disclaimer | Regolamento | P.IVA 00319251203
Disponibile su App Store Disponibile su Google Play