Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 30-03-19, 07:18 PM   #5
blackcat
Utente Senior
 
L'avatar di blackcat
 
Registrato dal: Apr 2005
residenza: Firenze
Messaggi: 2,117
blackcat è una brava persona!blackcat è una brava persona!blackcat è una brava persona!blackcat è una brava persona!
predefinito

1. Il WD40 io lo tengo anche in tavola mentre mangio, però più che per lubrificare è indicato per pulire. Per i cuscinetti ci sarebbe olio specifico, ma ti consiglio di comprare l'olio Singer per le macchine da cuscire, costa poco e ti torna utile anche per altre applicazioni. Gli organi di trasmissione di solito si tengono solo puliti ma non si lubrificano perché sono esposti allo sporco esterno, specie in una offroad. Quindi, regola number one: tutto ciò che non è chiuso/scatolato/sigillato non va lubrificato.
Per i differenziali, non so che modello hai ma di solito quello anterioe e posteriore sono dentro a delle cellule di plastica dove si attaccano anche le sospensioni. In queste cellule hai le coppie coniche: corona e pignone. Queste coppie coniche vanno lubrificate con abbondante grasso (consiglio quello al bisolfuro di molibdeno, ma visto che non parliamo di un modello Pro e non devi fare i mondiali, va bene qualsiasi grasso alta viscosità e alte temperature). La corona della coppia conica è solidale al differenziale, al cui interno ci sono altri ingranaggi (satelliti e planetari). Nei modelli "seri" i differenziali sono a tenuta stagna tramite guarnizioni e o-ring, e dentro ci si mette l'apposito olio siliconico. I tuoi probabilmente non lo sono e dunque li riempi per metà con lo stesso grasso che usi sulle coppie coniche. Questo per avantreno e retrotreno. Se hai anche il differenziale centrale, sulla corona esterna non metti niente mentre dentro vale quanto detto per gli altri due.

2. Okio siliconico apposito. Si compra nei negozi di modellismo ed esiste in varie gradazioni (più è alto il nr e più è viscoso). Sul grado non saprei dirti... Forse un 200... Prova a vedere cosa mettono quelli che hanno modelli 1/18.

3. Visto che sono ancora come da fabbrica (e non c'è da fidarsi), prova ad aprirli e vedi se sono ancora pieni e che l'olio non sia annerito.

4. Si cambia solo quello che si consuma, quando si consuma.

5. Se solo impolverato, spennelli con un pennello. Se più ostico, smonta motore, esc, ricevente e servo, spruzza abbondante WD40 e poi straccio e olio di gomito. Nei punti critici puoi aiutarti con un vecchio spazzolino.
In ognuno caso ogni due-tre uscite controlla i cuscinetti e in caso affogali nel WD40 e poi li lubrifichi.
__________________
Massimo Turrà
blackcat non è in linea   Rispondi quotando