Forum Modellismo.net

Forum Modellismo.net (https://www.modellismo.net/forum/)
-   Navi & Velieri (https://www.modellismo.net/forum/navi-velieri/)
-   -   Valore del modello (https://www.modellismo.net/forum/navi-velieri/62366-valore-del-modello.html)

Roboante 04-08-08 04:57 PM

Valore del modello
 
Ciao a tutti, sono Riccardo, neofita di nuovissima generazione, nonostante abbia qualche anno di esperienza nel campo del modellismo sul groppone. Sto aspettando trepidante il mio primo modello :tunz6rh: e mi stavo chiedendo: quali sono le caratteristiche che danno valore al modello, oltre al tipo di materiale usato, ovviamente. Inoltre che grado di accuratezza nei particolari devo raggiungere per avere un buon risultato?

titiro 04-08-08 07:22 PM

Anzitutto benvenuto!
Il valore che avrà il tuo modello dipende solo da una cosa: quanto ti piace...
Mi pare di capire che sei in attesa di un kit... se hai molta pratica puoi scegliere quello che ti piace di più, altrimenti dovrai necessariamente valutare la difficoltà di costruzione del modello.
Inizia in ogni caso da qualcosa di non mastodontico altrimenti rischi di stufarti e non vedere mai la fine,e anche non troppo complesso. Ci sono ottime proposte: per divertirsi non serve costruire un modello da un metro e 3 ponti.
Quanto ai materiali, che tu costruisca qualcosa di grande o piccolo, complesso o semplice, sempre gli stessi sono...
Buon divertimento!

orso 04-08-08 08:33 PM

Il prezzo di un modello di solito lo fa il modellista costruttore,in quanto solo lui sa il tempo la fatica e la passione che ha speso.
Detto questo però c'è un metodo per determinare il prezzo di un modello (suggeritomi dal proprietario di un noto marchio di scatole di montaggio)si esamina il modello partendo da una valutazione di livello basso cioè "non costruito bene "= 5 volte il valore della scatola,sino ad arrivare ad una valutazione alta cioè "costruito benissimo" = 10 volte il valore della scatola.
Poi se il modello costruito benissimo ( TUTTE le misure devono corrispongere alle misure reali in proporzione ) ha vinto anche dei concorsi allora il prezzo lievita molto molto di più.
Conosco ditte che vendono modelli di media difficolta costruiti in INDIA (non esprimo il giudizio per la costruzione ,ma basta fare un giro in rete per vederli ) che oscillano da 5000 ai 12000 euri alcuni anche oltre , quindi una volta finito il tuo modello il prezzo lo fai tranquillamente tu senza paura di sbagliare.

Roboante 04-08-08 11:34 PM

Grazie della risposta, siete stati molto esaurienti. Non pensavo che questi modelli potessero arrivare a un prezzo così alto...

redhawk 05-08-08 10:06 AM

ciao Roboante, benvenuto!

Volevo aggiungere qualche mia considerazione alla discussione, più che altro riferita ai modelli che non vengono costruiti da kit. Una componente importante per determinare il valore di un modello, infatti, è anche la sua "rarità" cioè quanti esemplari di quel tipo esistono al mondo. Più selezionata e rara sarà la nave tanto più alto sarà il suo valore finale. Ci sono degli specialisti russi e qualche francese che vendono le loro creazioni a svariate decine di migliaia di euro. Qualcuno arriva anche a qualche centinaio di migliaio di euro. Cliccare qui per credere.

Detto questo è anche vero che navi molto comuni come una victory ad esempio, possono essere piazzate anch'esse a svariate decine di migliaia di euro, proprio perchè, come diceva orso, hanno vinto qualche premio o perchè sono praticamente perfette, forse anche meglio dell'originale. Su un forum americano un annetto fa si ironizzava su questa cosa, dicendo che per l'acquirente si trattava di scegliere tra un modello in scala 1:35 di una victory o un modello in scala 1:1 di una macchina molto costosa. Mi pare che il prezzo si aggirasse sui 75000 dollari.

Come vedi i fattori che influenzano il prezzo di un modellino sono molteplici, ovviamente per arrivare a questi livelli non basta la rarità della nave o la perfetta esecuzione dei particolari o il legno pregiatissimo che viene usato nella costruzione. Ci vogliono tutti questi fattori messi insieme e qualche buon contatto (i russi hanno un vero e proprio manager) che possa permettere di venderli, perchè senza acquirenti i modellini avrebbero solo un valore "affettivo" determinato dal modellista. A mio parere la cosa più difficile è proprio trovare qualcuno che possa apprezzare il valore di creazioni del genere.

PS: che modellino hai ordinato?

Roboante 05-08-08 11:36 AM

Visto che nella costruzione di navi non sono affatto un esperto ho preferito un kit relativamente semplice, ma che comunque conservasse ancora qualche difficoltà. Dovrebbe arrivarmi a momenti tra l'altro... E' il Tonnant della Corel, spero di aver fatto la scelta giusta.

redhawk 05-08-08 12:36 PM

Mi preme chiarire la natura del mio intervento: non intendo affatto sminuire il lavoro di chi inizia, anzi, meno male che c'è qualcuno che ogni tanto, in un angolo d'Italia più o meno remoto, decide di intraprendere la strada del modellismo navale! Volevo solo riportare qualche informazione più generale che sono riuscito a carpire con il tempo, sperando che possa essere di interesse per qualcuno degli utenti del forum :)

Spero che il post che ho scritto in quest'altro topic contribuisca a chiarire ulteriormente il mio pensiero ;)

Per quanto riguarda la Tonnant, la nave è molto bella la sua linea filante mi ha sempre attratto e in passato pensavo di realizzare un modellino simile. Forse per iniziare non è il kit più semplice, soprattutto a causa dell'alberatura che mi pare piuttosto sostanziosa, ma con la tua passione e l'aiuto di qualche altro modellista più esperto, stai tranquillo che riuscirai a superare tutte le difficoltà :Ok: !

A presto,

alexbg 21-01-09 07:46 PM

Quote:

Originariamente inviata da redhawk (Messaggio 487595)
Ci sono degli specialisti russi e qualche francese che vendono le loro creazioni a svariate decine di migliaia di euro.

Certo che i miei modelli di cui andavo orgoglioso fanno proprio pieta' rispetto a questi........:(:(

trinchetto 21-01-09 08:05 PM

Quote:

Originariamente inviata da redhawk (Messaggio 487595)
...... Ci sono degli specialisti russi e qualche francese che vendono le loro creazioni a svariate decine di migliaia di euro. Qualcuno arriva anche a qualche centinaio di migliaio di euro. Cliccare qui per credere......

Quelli nei link son modelli di tutto rispetto :bowdown:.... 'anvedi :bowdown:

Riguardo alle somme richieste :shock: mi piacerebbe sapere in quanti son disposti a pagarle.... quale sia insomma, l'effettivo mercato di queste realizzazioni. Perchè, come dice il proverbio, "domandare è lecito, ma rispondere è cortesia"...

Sono anch'io tra coloro che pensano che il valore, in queste cose, sia essenzialmente affettivo e legato al "valore" della sfida che le difficoltà realizzative hanno posto.

Ale

perru82 21-01-09 08:25 PM

l'avete vista la sovereign? :shock::shock::shock: Ship models | The linear ship "Royal Sovereign"

trinchetto 21-01-09 08:31 PM

sarei curioso di sapere quale materiale hanno usato per quell'opera d'arte di sculture e figure. E come sia possibile ottenere un risultato del genere. Mi sa che ci serve una perizia dell'Ammiraglio...

ismaele 21-01-09 09:02 PM

ragazzi se vi viene lo sconforto nel paragonare i vostri modelli a quelli russi fate come me guardate il Vasa conservato a Stoccolma: quanto è brutto, impreciso negli incastri, nelle squadrature del legname e irregolare nel disegno. Certo, è stato sott'acqua 3 secoli ma non tutte le sue imperfezioni derivano da questo. I velieri venivano costruiti con l'ascia (guardate per es., fra i contenuti extra del DVD Gli ammunitati del Bounty con M. Brando: c'è il documentario sulla costruzione della nave fatta secondo i metodi antichi) non con il bisturi. Come recitano anche le etichette dei prodotti artigianali, il difetto è segno di qualità: significa che è stato fatto a mano. Insomma i modelli russi sono bellissimi, ma forse un po' troppo perfetti (se fossero industriali o di plastica, ve ne accorgereste?)

perru82 21-01-09 09:06 PM

hai perfettamente ragione Isma! Ci impegniamo tanto per cercare di farle più precise possibili che invece nella realtà erano abbastanza "rozze" diciamo cosi....

Roboante 21-01-09 09:30 PM

Perfettamente d'accordo, inoltre non per sfatare un mito, ma a me quelle incisioni sembrano in materiale plastico verniciato... Non che voglia dire che siano fatte da una fabbrica cinese che usa materiale di serie b, ma a dirla tutta io preferisco la mia tonnant in legno sgrezzato alla cesellatura laser...:tunz6rh:

cervotto 08-02-15 07:28 PM

Quote:

Originariamente inviata da perru82 (Messaggio 533088)
l'avete vista la sovereign? :shock::shock::shock: Ship models | The linear ship "Royal Sovereign"

Quella nave delle foto NON è la "Sovrana dei Mari" né la "Royal Sovereign", che sarebbe sempre la Sovrana dei Mari dopo la ricostruzione voluta da Cromwell togliendo ogni riferimento al re. Quella nelle foto ha lo sperone e i fanali del Prince, le "Bottiglie" cioè gli alloggi laterali sono completamente diversi da quelli della Sovrana-Royal Sovereign, ci sono terrazze aperte a poppa che non esistevano, le decorazioni sono più simili al Royal George, quindi è un insieme di tante parti e decorazioni di più navi. Perché sia chiamata Royal Sovereign non si comprende.


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 02:18 AM.