Vai indietro   Forum Modellismo.net > Categoria Navi e Velieri in legno > Navi & Velieri > Storia e personaggi navali
Rispondi
 
Strumenti della discussione
Vecchio 28-02-10, 04:20 PM   #61
Utente Senior
 
L'avatar di Gicci70
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Pistoia
Messaggi: 2,325
Gicci70  un newbie...
Invia un messaggio tremite MSN a Gicci70
predefinito

....grazie zak per le bellissime foto che condividi sempre con tutti noi!!

....ma un grazie ancor pi grande va al buon FD, che oltre a condividere quei pochi scatti che si degna di pubblicare, ce li commenta uno ad uno....eh si....per un profano come me, un conto guardare una foto, un conto essere portato a vedere il particolare per cui detta foto stata inquadrata e scattata!!!

__________________
_______________________
Gianclaudio
Gicci70 non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 28-02-10, 10:33 PM   #62
Utente
 
Registrato dal: Aug 2007
residenza: Roma
Messaggi: 991
francisdrake  un newbie...
Invia un messaggio tremite Skype a francisdrake
predefinito

Davvero??? 1990? 'spetta che provo....boh, qui dice 179000 immagini in 0.05 secondi, se togliamo quelle farlocche, tipo la copertina di "Io te vurria VASA' " cantata da Roberto Murolo, oppure la scatole delle gallette Vasa, ne restano comunque una vagonata...1990 mi sembrano poche. Comunque, la tecnologia sar una gran cosa, ma io sono vecchio stampo, analogico, manuale, a ingranaggi...il punto che il mio 7 pollici non mi trasmette il piacere che si prova nel fare una passeggiata sulla Strandvagen con la neve che cade piano piano e gli scarponcini che fanno crock crock sul ghiaccio mentre ti avvicini al Vasamuseet, con le luci di Gamla Stan, la citt vecchia che cominciano ad accendersi sullo sfondo. Poi entri nel sancta sanctorum in punta di piedi e ti trovi il bestione che ti respira vicino mentre cerchi di individuare nel buio un chiodo, una fessura nel legno, una piccola traccia lasciata da un arsenalotto svedese trecentocinquanta anni fa. Decisamente pi appagante. Anche perch di bigotte e argani se ne vedono tanti in giro, per stare sotto alla chiglia a guardare a naso in su la ruota di prua di un vascello una sensazione che, a parte qualche merluzzo del XVII secolo, non hanno provato poi in moltissimi, specialmente fra i masticalegno del modellismo navale. E' un momento da condividere, per Toutatis! A presto, torno alla mia ruggine ed alle mie assi tarlate...
FD
francisdrake non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-03-10, 07:33 AM   #63
Utente
 
L'avatar di zakimor
 
Registrato dal: Jan 2010
residenza: napoli
Messaggi: 792
zakimor  un newbie...
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da francisdrake Visualizza il messaggio
Davvero??? 1990? 'spetta che provo....boh, qui dice 179000 immagini in 0.05 secondi, se togliamo quelle farlocche, tipo la copertina di "Io te vurria VASA' " cantata da Roberto Murolo, oppure la scatole delle gallette Vasa, ne restano comunque una vagonata...1990 mi sembrano poche. Comunque, la tecnologia sar una gran cosa, ma io sono vecchio stampo, analogico, manuale, a ingranaggi...il punto che il mio 7 pollici non mi trasmette il piacere che si prova nel fare una passeggiata sulla Strandvagen con la neve che cade piano piano e gli scarponcini che fanno crock crock sul ghiaccio mentre ti avvicini al Vasamuseet, con le luci di Gamla Stan, la citt vecchia che cominciano ad accendersi sullo sfondo. Poi entri nel sancta sanctorum in punta di piedi e ti trovi il bestione che ti respira vicino mentre cerchi di individuare nel buio un chiodo, una fessura nel legno, una piccola traccia lasciata da un arsenalotto svedese trecentocinquanta anni fa. Decisamente pi appagante. Anche perch di bigotte e argani se ne vedono tanti in giro, per stare sotto alla chiglia a guardare a naso in su la ruota di prua di un vascello una sensazione che, a parte qualche merluzzo del XVII secolo, non hanno provato poi in moltissimi, specialmente fra i masticalegno del modellismo navale. E' un momento da condividere, per Toutatis! A presto, torno alla mia ruggine ed alle mie assi tarlate...
FD
certo che poterci salire dev'essere un'esperienza impagabile...ma purtroppo noi siamo inchiodati qui...
gi che ci siamo potrebbe essere interessante scattare ulteriori foto della coperta,specie delle paratie del cassero e dei castelli e qualche foto dell'interno,in particolare dei bagli e barrotti dei ponti di coperta e di batteria....pensi di poterlo fare?
accessibile?

ps: l'imbarcamento del dritto di poppa senz'alcun'ombra di dubbio una deformazione accidentale....il dritto era assolutamente rettilineo.

Ultima modifica di zakimor; 01-03-10 a 07:36 AM
zakimor non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-03-10, 09:29 AM   #64
Utente
 
Registrato dal: Aug 2007
residenza: Roma
Messaggi: 991
francisdrake  un newbie...
Invia un messaggio tremite Skype a francisdrake
Wink

Ahime’, anzi ahinoi, il Vasa si puo’ vedere solo dall’esterno, anche se le passerelle sono a piu’ livelli e sono molto vicine allo scafo. A meno di non essere piccoli e parenti di qualcuno che lavora al museo, come potete vedere nella foto: in occasioni particolari, ai giovini virgulti scandinavi che si ritrovano qualcuno che lavora nel sarcofago in famiglia, viene concesso di salire a bordo. A noi non resta che rosicare, ognuno scelga l’essenza che preferisce, bosso, ebano, legno santo, ecc. . L’interno resta quindi invisibile, ma per quello ci sono molte foto in giro. Le paratie del cassero sono molto interessanti, per via della forma, con il tipico rivestimento a clinker e le porte che sporgono in avanti. Non credo di averle fotografate, anche perche’ su questi dettagli si trova tutto, sia foto che disegni, comunque nella prossima visita provero’ a zoomarci un po’ su. Sul dritto storto di poppa m’e’ rimasto un dubbio colossale, per via delle cerniere che combaciano al millimetro: il timone non e’ svergolato, e’ perfettamente rettilineo, per cui se il dritto fosse effettivamente collassato, gli agugliotti inferiori avrebbero dovuto essere diversi centimetri fuori allineamento. A meno che, nel rimontare i pezzi, i restauratori abbiano forzato l’allineamento delle cerniere, ma ingrandendo le foto sembra tutto ben incastrato senza segni di rifacimenti moderni. Occhio che il Vasa e’ olandese e i maestri d’ascia di quelle basse terre non facevano mai nulla di convenzionale. Alla prossima stranezza,
FD

Ultima modifica di francisdrake; 01-03-10 a 10:42 AM
francisdrake non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-03-10, 10:43 AM   #65
Utente
 
Registrato dal: Aug 2007
residenza: Roma
Messaggi: 991
francisdrake  un newbie...
Invia un messaggio tremite Skype a francisdrake
predefinito

FD
Icone allegate
Svezia-vasa5res.jpg  
francisdrake non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-03-10, 01:14 PM   #66
Utente
 
L'avatar di zakimor
 
Registrato dal: Jan 2010
residenza: napoli
Messaggi: 792
zakimor  un newbie...
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da francisdrake Visualizza il messaggio
FD
osservando le tue foto di dettaglio del fasciame ho il forte sospetto che sul modellone gigantesco installato in sala accanto al wasa abbiano riprodotto esattamente la chiodatura originaria,infatti vi si nota una disposizione fitta e abbastanza variegata dei cavicchi e dei chiodi....sarebbe interessante verificarlo....
Icone allegate
Svezia-modello-museo-dettagli-sabordi.jpg   Svezia-modello-museo-dettagli-sabordi-1-.jpg.jpg
Visite: 170
Dimensione:   59.4 KB
ID: 73994   Svezia-modello-museo-dettagli-sabordi-2-.jpg.jpg
Visite: 157
Dimensione:   56.5 KB
ID: 73995  

Svezia-modello-museo-dettagli-sabordi-3-.jpg.jpg
Visite: 222
Dimensione:   84.8 KB
ID: 73996  

Ultima modifica di zakimor; 01-03-10 a 01:17 PM
zakimor non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-03-10, 02:42 PM   #67
Utente
 
Registrato dal: Aug 2007
residenza: Roma
Messaggi: 991
francisdrake  un newbie...
Invia un messaggio tremite Skype a francisdrake
predefinito

E' possibile che il modellone ricalchi la disposizione esatta della chiodatura originale, in fondo e' un'operazione che non comporta particolari difficolta'. Dovrei controllare se c'e' un rilievo che la riporta sul libro di Mondfeld sul Vasa, ma non mi ricordo se l'ho portato con me qui in Svezia (in pdf). Piu' tardi controllo a casa. Nel frattempo provo ad inviare una tavola con alcune sezioni, tra l'altro sembra che il dritto di poppa non sia molto dritto anche su questi disegni. Spero che dopo la compressione si veda qualcosa, ciao
FD
Icone allegate
Svezia-wasa_21.jpg  
francisdrake non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-03-10, 03:56 PM   #68
Utente
 
L'avatar di zakimor
 
Registrato dal: Jan 2010
residenza: napoli
Messaggi: 792
zakimor  un newbie...
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da francisdrake Visualizza il messaggio
E' possibile che il modellone ricalchi la disposizione esatta della chiodatura originale, in fondo e' un'operazione che non comporta particolari difficolta'. Dovrei controllare se c'e' un rilievo che la riporta sul libro di Mondfeld sul Vasa, ma non mi ricordo se l'ho portato con me qui in Svezia (in pdf). Piu' tardi controllo a casa. Nel frattempo provo ad inviare una tavola con alcune sezioni, tra l'altro sembra che il dritto di poppa non sia molto dritto anche su questi disegni. Spero che dopo la compressione si veda qualcosa, ciao
FD
ho controllato...in realt solo la battura delle tavole della pettiera contro il dritto che leggermente arcuata su quei disegni....
zakimor non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-03-10, 04:52 PM   #69
Utente
 
Registrato dal: Aug 2007
residenza: Roma
Messaggi: 991
francisdrake  un newbie...
Invia un messaggio tremite Skype a francisdrake
predefinito

La tavola che ho io e' un tif, molto piu' definita, ma non posso caricarla per via del formato. Su quella si vede che e' arcuato, la freccia e' minima, poco piu' di 1 mm su 15 cm, ma c'e'. Comunque e' un disegno, suscettibile di errori; dal vero e' molto piu' evidente, anche perche' guardando dal basso verso l'alto e' facile trovare disallineamenti.
FD
francisdrake non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-03-10, 07:55 AM   #70
Moderatore
 
L'avatar di trinchetto
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Bologna
Messaggi: 7,514
trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!
predefinito

mi vien difficile ipotizzare che un timone che abbia i cardini non allineati possa muoversi: gli snodi non sarebbero posizionati su linea retta ma su un piano, venendo cos a mancare l'asse di rotazione. L'allineamento perfetto - dunque un dritto tirato veramente "dritto" - mi pare dunque sia la condizione necessaria per il movimento stesso del timone. Sarei dunque propenso a pensare pi ad un collassamento della struttura

Trink
trinchetto non  in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-03-10, 01:52 PM   #71
Utente
 
Registrato dal: Aug 2007
residenza: Roma
Messaggi: 991
francisdrake  un newbie...
Invia un messaggio tremite Skype a francisdrake
predefinito

Ciao Trink, mi e' capitato un paio di volte di dover allineare tre cardini e ricordo ancora le imprecazioni in dodici lingue diverse, basta un millimetro e lo sportellino o quello che e' non gira neanche a pregarlo....gli agugliotti del Vasa sono allineati lungo il timone, che e' dritto; le femminelle sono scalate in maniera opportuna, con le inferiori leggermente sporgenti, per mantenere l'allineamento. Considera che la freccia che presenta il dritto di poppa e' minima, ci vuole poco a fare una cerniera piu' sporgente. Ciao
FD
francisdrake non  in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG attivo
il codice HTML disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 02:42 PM.


Chi Siamo | Pubblicit | Scambio banner | Disclaimer | Regolamento | P.IVA 00319251203
Disponibile su App Store Disponibile su Google Play