Forum Modellismo.net

Forum Modellismo.net (http://www.modellismo.net/forum/)
-   Navi e velieri Work in Progress (http://www.modellismo.net/forum/navi-e-velieri-work-progress/)
-   -   Thomas A. Edison [1904] battello a ruota [autocostruzione] (http://www.modellismo.net/forum/navi-e-velieri-work-progress/99015-thomas-edison-1904-battello-ruota-autocostruzione.html)

MarcoF 05-04-12 10:16 AM

Seguo!
Buon cantiere :tunz6rh:

pimini 05-04-12 11:41 AM

Grazie! siete tutti TROPPO gentili ....

pimini 05-04-12 11:45 AM

4 allegato(i)
Chiglia, ordinate e longheroni di rinforzo assemblati a secco.
Tutti gli incastri sono a posto, la struttura sta assieme anche così senza un goccio di colla, solo un piccolo colpo di lima alla parete frontale del pozzetto caldaia.

pimini 05-04-12 11:49 AM

3 allegato(i)
Questo è il pozzetto ribassato rispetto al piano del ponte dove sarà alloggiata la caldaia del vapore. Questa struttura contribuisce a rendere solida la parte prodiera dello scafo.

pimini 05-04-12 11:59 AM

3 allegato(i)
Questi sono i longheroni di supporto dei due motori (interni alla cabina) e della ruota di poppa (a sbalzo).
Sono in massello di noce da 2 mm.
I due pezzi a sbalzo che sostengono la ruota di poppa li incollerò solo dopo aver finito il rivestimento dello scafo, perchè sono molto sottili e sarebbero a rischio rottura durante i lavori di listellatura, carteggiatura ecc.

Adesso l'assemblaggio a secco dei componenti della struttura dello scafo è finito.
Cosa ne pensate?
A me sembra tutto Ok, la struttura, pur se i pezzi non sono ancora incollati, risulta abbastanza robusta.

frecciaumb 05-04-12 12:28 PM

Bellissimo, un lavoro veramente affascinante seguirò attentamente questa opera.
Buona Lavoro
Umberto

JP64 07-04-12 10:15 AM

molto, molto, davvero molto intrigante.

Un modello insolito, sconosciuto qui in Italia e sicuramente di grande effetto curato nei minimi particolari.

Seguo il tuo wip con molto interesse....

buon proseguimento
Jp

capitan red 07-04-12 07:17 PM

hai ragione,la struttura da proprio la sensazione di essere molto solida. inoltre ti hanno fatto un taglio laser molto preciso e ben fatto,lo si nota dagli incastri e accoppiamenti dei vari pezzi.
ora che tutto pare in ordine...................vai,e vento in poppa.
buona Pasqua a te e family,ciao.:winker::winker:

pimini 08-04-12 04:04 PM

2 allegato(i)
Innanzitutto BUONA PASQUA a tutti!!
Ho incollato le ordinate alla chiglia, per rendere l'unione ancora più robusta ho incollato anche dei pezzetti di listello 6x6 mm.
Tra le ordinate 5 e 6 e tra la 7 e la 8 ho incollato i supporti per i montanti delle catene (che poi in realtà sono dei cavi di acciaio e non delle vere e proprie catene, almeno sul mio battello). Questi supporti rettangolari sono inseriti in appositi incastri dei longheroni laterali e contribuiscono a rinforzare ulteriormente la struttura dello scafo.
Nella prima foto si vede un pezzo di uno dei montanti (listello di noce 4x4 mm) tenuto al suo posto in posizione perfettamente verticale rispetto alla linea di galleggiamento.

Mario97 08-04-12 04:08 PM

Quote:

Originariamente inviata da pimini (Messaggio 995935)
Innanzitutto BUONA PASQUA a tutti!!
Ho incollato le ordinate alla chiglia, per rendere l'unione ancora più robusta ho incollato anche dei pezzetti di listello 6x6 mm.
Tra le ordinate 5 e 6 e tra la 7 e la 8 ho incollato i supporti per i montanti delle catene (che poi in realtà sono dei cavi di acciaio e non delle vere e proprie catene, almeno sul mio battello). Questi supporti rettangolari sono inseriti in appositi incastri dei longheroni laterali e contribuiscono a rinforzare ulteriormente la struttura dello scafo.
Nella prima foto si vede un pezzo di uno dei montanti (listello di noce 4x4 mm) tenuto al suo posto in posizione perfettamente verticale rispetto alla linea di galleggiamento.

Buona pasqua anche a te!!!
Stai facendo un lavoro molto preciso (...anche grazie al laser...):):):)

pimini 08-04-12 04:18 PM

5 allegato(i)
Per chi non conoscesse bene la struttura dello scafo di questi battelli fluviali (come succedeva a me fino a qualche mese fa), metto dei disegni, tratti dal libro di A.L. Bates.
Questi scafi lunghi e molti piatti, quindi con una chiglia per niente robusta, erano soggetti a svergolarsi per il carico dei pesi che principalmente erano costituiti dalla caldaia del vapore (posta verso prua) e dai motori (posti all'estrema poppa).
Il primo disegno mostra come lo scafo nudo (senza alcun carico) si abbassi a prua e a poppa (il fondo dovrebbe essere assolutamente piatto)
Il secondo disegno mostra come i pesi della caldaia (boiler), dei motori e della ruota facciano svergolare completamente lo scafo.
Il terzo disegno mostra come lo scafo (senza pesi) venga raddrizzato dalla prima serie di catene (sono sempre doppie, poste su entrambi i lati dello scafo).
Il quarto disegno mostra la seconda serie di catene che equilibra lo sforzo creato dai pesi della caldaia e dei motori.
Infine il quinto disegno mostra anche i tiranti per equilibrare il peso (e lo sforzo) della ruota motrice posta a sbalzo sulla poppa.
Questi disegni mostrano il sistema di tiranti (metodo che fu usato a partire del 1840) per battelli di grosse dimensioni, sul T.A.Edison sono molto meno complessi perchè il battello è abbastanza piccolo, ma il concetto rimane lo stesso.

ilvecchiodelmare 08-04-12 11:17 PM

Un wip che seguirò attentamente, caro Pier..soprattutto perchè non so praticamente nulla di questo genere di navi e non mi dispiacerebbe d'imparare qualcosa di nuovo!

pimini 10-04-12 04:53 PM

1 allegato(i)
Allego un disegno che mostra la posizione dei montanti e delle catene dell'Edison.
In questo caso i montanti sono verticali (come da piani e da foto).

pimini 10-04-12 05:02 PM

3 allegato(i)
Lo specchio di poppa è molto sottile (adesso è al netto di 2 mm di primo e secondo fasciame, che sono di 2,5 mm ma almeno 0,5 mm se ne andranno "grattando").
Ho messo dei rinforzi tagliati in massello di obeche da 5 mm, adesso la struttura è molto più robusta. Ho anche fatto un accenno di quartabuono sulle ultime ordinate per raccordare questi rinforzi con la linea di poppa.
Penso anche di incollare un listello 10x10 all'interno dello specchio di poppa per dare un appoggio migliore ai listelli, perchè qui la linea dello scafo si raccorda molto (sale e si restringe).

pimini 10-04-12 05:09 PM

1 allegato(i)
contrariamente ai suo fratelli di dimensioni maggiori e costruiti 50-60 anni prima, che avevano una prua molto tonda e larga, l'Edison ha una prua affilata, segno dell'evoluzione dell'idrodinamica.
Devo realizzare dei blocchetti di riempimento tra la prima ordinata e la prua, li farò con massello di obeche da 5 mm in strati sovrapposti.
Poi una bella grattata per l'angolo di quartabuono.

Purtroppo devo chiudere il cantiere a questo punto perchè il 19 parto per Chicago per la solita Fiera di miniature e, tanto per non annoiarmi, ho molte cose ancora da finire ...:mads:


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 08:28 AM.