Forum Modellismo.net

Forum Modellismo.net (http://www.modellismo.net/forum/)
-   Navi e velieri Work in Progress (http://www.modellismo.net/forum/navi-e-velieri-work-progress/)
-   -   WIP Syren 1803 (http://www.modellismo.net/forum/navi-e-velieri-work-progress/61115-wip-syren-1803-a.html)

redhawk 19-10-07 10:02 PM

WIP Syren 1803
 
Dopo un periodo trascorso alla finestra, rieccomi con un nuovo wip su un soggetto a sorpresa.

In queste 2 settimane di “basso profilo” ho cercato delle informazioni sui piani di Lusci, ma non essendomi mai arrivate le notizie che avevo richiesto, già dopo un paio di giorni ho iniziato a dare sempre più importanza ad una possibilità che avevo sempre tenuto come “riserva”: partecipare ad una community build organizzata da un forum americano.

Il responsabile di questo “progetto” ha curato personalmente tutto, dallo sviluppo dei piani alla stesura di alcune indicazioni utilissime per la costruzione, e avendo fatto ciò per facilitare quelli che si avvicinano per la prima volta all’autocostruzione, la situazione ha avuto enorme presa su di me.
In più, il soggetto da lui scelto è proprio quel genere di nave che avevo intenzione di costruire, cioè un brigantino americano di inizio ottocento, quindi ho iniziato a chiedere delle informazioni e in men che non si dica ho avuto accesso a tutto il materiale disponibile.

Così con i piani a mia disposizione e con il supporto di Chuck Passaro (il curatore del “progetto Syren 1803” – detta così sembra quasi una specie di operazione segreta lololol ^_^ …) ho pensato che potevo cimentarmi in questa nuova avventura, visto che la transizione kit builder – scratch builder poteva avvenire nella maniera più dolce possibile.

Dopo questa breve introduzione possiamo venire a cose più concrete.

In primo luogo, data la mia ostilità nei confronti dell’archetto da traforo e visto che un hobby lo si deve fare per rilassarsi, ho deciso di liquefare quasi tutti i miei risparmi in un seghetto alternato della proxxon. Ho speso un bel po’ (140 euro non sono una fesseria per me…) ma per quanto ho potuto vedere fino ad oggi, dopo solo qualche giorno di impiego, è l’acquisto “modellistico” più soddisfacente che abbia mai fatto, quindi sono dell’idea di aver speso bene i miei soldi.

Quindi ho comprato un po’ di materiale (finanziamento straordinario di provenienza CEE), anzi ho comprato tutto quello che mi dovrebbe servire per completare il fasciame dello scafo, che si può riassumere in altri 60 euro e con questa foto


http://lh4.ggpht.com/falco.luigi/Rxj...yren%20000.JPG


A questo punto ho stampato su carta le dime per la chiglia e le ordinate e le ho incollate sui fogli di compensato, poi ho iniziato a segare la chiglia. Per quest’ultima ho scelto la parte di compensato col profilo più dritto possibile ed ho incollato il template in modo che la parte inferiore coincidesse con il bordo del foglio di compensato. In questo modo ho evitato di tagliare una linea dritta, avendola già a disposizione (sicuramente nella segheria amati riescono ad esser più precisi di me…). Per essere il mio primo tentativo sono molto soddisfatto del risultato, che potete vedere qui


http://lh3.ggpht.com/falco.luigi/Rxj...yren%20001.JPG

Come si vede, la chiglia è stata anche sgrossata ed ho ricavato le aperture per le ordinate; ho dovuto correggere la chiglia stampata perché il foglio di compensato da cui taglierò le ordinate ha uno spessore diverso dai 5mm previsti (penso che abbiano cannato quando hanno preparato l’ordine dei materiali). In ogni caso 4 o 5 mm non è una grossa differenza, visto che poi il tutto verrà ricoperto da altri listelli.

Per oggi basta così, penso di postare qualche altro progresso nei giorni prossimi; vorrei aggiornare il wip il più frequentemente possibile anche se per riportare dei piccoli passi avanti, vedremo se ci riuscirò…

moz 22-10-07 09:50 AM

Re:WIP Syren 1803
 
Grande Luigi, sono proprio contento di questa tua decisione.....vedrai quante soddisfazioni potrà darti.
Bene, la chiglia mi sembra ottima, non vedo le scasse per gli alberi, ma forse le devi ancora fare.
Permettimi un consiglio, questa è la fase più delicata di tutta la costruzione, quella che necessita della maggior attenzione e pignoleria. Se sbagli un'ordinata, anche se di poco, se fai la chiglia leggermente storta, anche se non si vede, pregiudichi il modello....gli errori vengono sempre fuori e riparare un "bozzo" o un avvallamento dopo aver messo tutto il fasciame è praticamente impossibile....e ti trovi una banana di scafo :)
Quindi, non farti prendere dalla fretta, più tempo ci dedichi all'impostazione iniziale e meno ne dedichi dopo per riparare eventuali errori.
Occhio soprattutto alla disposizione delle ordinate, che siano perfettamente dritte ed ortogonali alla chiglia, agli angoli di quartabuono (ne viene delle forme di prua e poppa) ed in generale alla loro forma. Una volta incollate alla chiglia fai mille prove con listelli appoggiati o temporaneamente posti sullo scafo. Devono correre lungo tutto lo scafo senza bozzi o avvallamenti. Se non è così correggi le ordinate, scartavetrando se c'è da togliere o mettendo pezzetti di listello se c'è da aggiungere.
Non mi rimane che augurarti in bocca al lupo e buona masticata di legno ;D
Moz

redhawk 22-10-07 05:48 PM

Re:WIP Syren 1803
 
Moz ti ringrazio per l'incoraggiamento e per i consigli (cercherò di fare quanta più attenzione possibile ora che mi appresto a creare lo scafo).

Le scasse degli alberi non sono previste in questa fase della costruzione, i buchi verranno fatti successivamente, dopo aver posto in opera il tavolame del ponte.
Quale pensate che sia la via più facile tra segare adesso o bucare dopo?

PS: a dirti la verità già ora, nonostante abbia fatto ben poco, trovo l'autocostruzione più gratificante :) e in un certo senso è anche "colpa" tua - ricordi quel post di qualche tempo fa nel wip della S.Maria? ;)
PPS: forse domani posto qualche altro piccolo passettino in avanti, visto che oggi ho quasi completato la chiglia...

moz 23-10-07 09:11 AM

Re:WIP Syren 1803
 
Così mi piaci RedHawk! ;-)
Per le scasse degli alberi ti conviene fare adesso un alloggio, come hai fatto per le ordinate.
Bucare dopo non ti permette di impostare bene l'inclinazione degli alberi, e rischi di effettuare un foro sbilenco a sinistra o a dritta. Inoltre non puoi forare tanto in profondità, e ne risentirebbe la stabilità dell'albero stesso.
Invece fai con il traforo un bell'alloggio per gli alberi, diciamo fino a metà chiglia o poco meno, magari "chiudilo" con pezzetti di compensato o listelli posti lungo la chiglia, in modo da avere un foro quadrato. Quando costruirai l'albero potrai sagomare la parte che va infilata nella chiglia in modo che sia quadrata e che si incastri nell'alloggio, evitando così movimenti poppa-prua. sinistra-dritta ed anche rotatori.
Buona l'idea del listello per simulare la battura, serve come guida. Attenzione che sulla parte bassa della chiglia, all'altezza dei punti 16-20, la scartavetratura ha svirgolato e c'è una leggera rientranza. ???
Ti conviene fare i riempitivi sia a poppa che a prua, in modo da avere un comodo supporto per i listelli e per meglio controllare la forma dello scafo in questi due punti "critici".
Comunque sei partito col piede giusto, l'approccio va benissimo e la continua ricerca di soluzioni è una delle prerogative del modellismo ;D
Buon modellismo
Moz

francisdrake 23-10-07 11:07 AM

Re:WIP Syren 1803
 
1 allegato(i)
Bene, Red Hawk, molto bene. Lo Sforzo Autocostruttivo sarà grande, ma ti ripagherà delle tue fatiche con grandi soddisfazioni. Ed io sento che lo Sforzo in te sta crescendo giorno dopo giorno...la tua vita non sarà più la stessa...apprenderai anche tu cosa vuol dire stare ore ed ore in ammirazione di una chiglia in compensato multistrato...non cercare di resistere, abbandonati al potere dello Sforzo...avrai il tuo hard disk portatile da 300 GB da riempire solo di foto del tuo modello...e non ti basterà...lo Sforzo è grande...imparerai a sostituire le fodere di faggio dei cassetti, con materiale scadente, per convertirle in nobili listelli...smetterai di leggere tutto ciò che non sia un piano di costruzione, un manuale, una tabella di conversione per alberi e pennoni...sento il tuo Sforzo crescere...imparerai i rudimenti dell’olandese, del tedesco, dello svedese, per comprendere i termini tecnici ed ordinare libri on line ad una polverosa libreria di Amsterdam, o Berlino...vedo che il tuo Sforzo non è ancora grande come il mio, ma lo sarà...imparerai a mentire alla tua donna, per stare un paio d’ore in pace a rastremare listelli...LO SFORZO SIA CON TE, RED HAWK!

redhawk 23-10-07 08:07 PM

Re:WIP Syren 1803
 
Inizio anche io a sentire il crescendo dello Sforzo... i midichlorian sono in fibrillazione... e questo è il risultato...

...una volta completata la chiglia ho aggiunto all'esterno un listello dello stesso spessore di quelli che userò per il fasciame, in modo da simulare la battura (moz se vedi qualche aggiornamento nella gallery che nn ho ancora postato qui nn venire a fare la spia :P :D )


http://lh6.ggpht.com/falco.luigi/Rxo...yren%20002.JPG


quindi ho scartavetrato i bordi della chiglia per dare un angolo che possa facilitare l'inserimento dei listelli.

Successivamente mi sono dedicato alla ruota di prua. Anche questa è stata realizzata in compensato multistrato perchè sarà completamente coperta, quindi ho pensato che non valesse la pena di buttare qualche altro materiale più pregiato in questa fase. Ovviamente non ci si poteva aspettare che tutto filasse liscio immediatamente, in effetti ho dovuto lavorare parecchio di cartavetra per ottenere un risultato accettabile


http://lh6.ggpht.com/falco.luigi/Rx3...yren%20003.JPG


L'estremità più lontana dal ponte è stata assottigliata per avere una sorta di forma aerodinamica prevista dai piani.
A questo punto ho terminato la chiglia (per adesso - in seguito, ma molto in seguito, sarà aggiunto un altro listello per simulare la falsa chiglia) aggiungendo un quadrello di tiglio opportunamente sagomato


http://lh6.ggpht.com/falco.luigi/Rx3...yren%20004.JPG

e poi ho tagliato le scasse per gli alberi (penso che i due cm di profondità che ho lasciato dovrebbero bastare, che ne dite?)

Per adesso me ne starò lontano dalla chiglia per un po' visto che mi devo dedicare alla realizzazione delle ordinate


http://lh5.ggpht.com/falco.luigi/Rx3...yren%20005.JPG

come vedete ho un bel po' di lavoro da fare e dovrò mangiare parecchia segatura di betulla prima di riuscire a postare una foto significativa.

Ci vediamo il prima possibile...

moz 24-10-07 03:15 PM

Re:WIP Syren 1803
 
Ok, giuro che non anticiperò più il WIP ;)
Allora, ho pochissimi secondi per esprimere qualche osservazione.....vediamo di essere sintetici (quasi impossibile per me...)
Innanzitutto confermi l'ottima mano ed il lavoro pulito.....molto bene.
La ruota di prua non va ricoperta con listelli, deve essere fatta in legno massello pregiato (noce, pero, anche faggio ma è troppo chiaro....scegli tu). La puoi fare di compensato solo se dopo la devi dipingere tutta.
Ed in ogni caso ti conviene inserirla fra il primo ed il secondo fasciame perché rischi di rovinarla mentre metti il primo.
Ok, per le scasse degli alberi.
Occhio alle ordinate: la parte che fa da appoggio alle murate è troppo sottile, rischia di spezzarsi al primo colpo, ed è un casino.
Falla più larga, anche di 2 cm, non sarà difficile eliminarla una volta finite le murate.
Ciao e buona pippata di betulla....tossico..... :-D
Moz

redhawk 24-10-07 05:21 PM

Re:WIP Syren 1803
 
coff... coff... sput... ehm scusate ma sono pieno di strana polvere biancastra... no non è quello che pensate ma è segatura di betulla :P

Grazie per i complimenti Moz ^_^

La ruota di prua è già incollata perchè è previsto un solo strato di fasciame, quindi se voglio avvantaggiarmi della battura non ho molte scelte; inoltre è realizzata in compensato in parte perchè va dipinta, in parte perchè... no non voglio dirvelo adesso! Vi dò qualche indizio così potete farvi un'idea di cosa verrà fuori alla fine: il brigantino in questione è americano e del 1803, cioè dopo la seconda metà del 18esimo secolo, cioè dopo la fregata britannica Alarm.

Lo spessore delle ordinate al livello delle murate è così sottile perchè dopo non verranno rimosse, ma usate come base per rivestire anche l'interno. Non so se le inspessirò, forse mi limiterò a pregare il dio del legno di non farle saltare quando applicherò il fasciame... del resto dovendo solo appoggiare uno strato di listelli sopra dovrebbero riuscire a sostenerlo... bha staremo a vedere...

francisdrake 24-10-07 06:00 PM

Re:WIP Syren 1803
 
Uhm, rivesti di rame lo scafo?
F.D.

redhawk 24-10-07 07:17 PM

Re:WIP Syren 1803
 
PemPerepèèèèèèèèèèèèèèè

Il primo premio va a Sir Francis Drake!!!!!

La ricordiamo di lasciare tutte informazioni necessarie per poterle spedire a casa una fantastica piastrina di rame dello spessore di 0.2 mm e dimensioni 17x6mm. Le informazioni comprendono la sua completa anagrafica, l'indirizzo al quale vuole ricevere l'omaggio, il numero della sua carta di credito comprensivo di data di scadenza e codice di sicurezza riportato sul retro. L'intestatario della carta di credito (che non può essere prepagata o avere un limite di spesa minore di 2000 euro) deve essere il beneficiario del premio vinto. Attendiamo impazientemente i suoi dati!!

A presto!

jeeg 30-10-07 06:02 PM

Re:WIP Syren 1803
 
Complimenti.Viene proprio bene!!!
A quando i prossimi aggiornamenti??

redhawk 30-10-07 07:36 PM

Re:WIP Syren 1803
 
Eccoli i prossimi aggiornamenti... ^_^

Dopo una breve digressione futuristica su quale sarà l'aspetto finale dello scafo, rituffiamoci nella sua forma attuale, che è ben lungi dall'essere quella definitiva... ero rimasto alle ordinate da segare, ora dopo molte ore passate tra seghetto, raspe, raspini, cartavetra e nevicate di polvere di betulla, si inizia a vedere qualcosa di tangibile


http://lh5.ggpht.com/falco.luigi/Ryd...yren%20006.JPG


http://lh6.ggpht.com/falco.luigi/Ryd...yren%20007.JPG

Le ordinate sono state tagliate e sgrossate, nelle foto precedenti sono state messe temporaneamente in posizione per avere finalmente qualcosa che iniziasse ad assomigliare ad uno scafo, o quantomeno ad una carcassa di scafo...

Dopodichè, visto che non ero ancora sazio di tutta la segatura di betulla che ho masticato nell'ultima settimana, ho deciso che era il caso di scartavetrare ulteriormente le ordinate di poppa, affinchè il fasciame possa poggiare su tutto lo spessore delle ordinate


http://lh4.ggpht.com/falco.luigi/Ryd...yren%20008.JPG

Lo stesso discorso vale anche a prua, quindi ho dovuto darci dentro di cartavetra ancora una volta per avere il corretto angolo di quartabuono

http://lh6.ggpht.com/falco.luigi/Ryd...yren%20009.JPG

A questo punto mi sentivo abbastanza soddisfatto per come i listelli appoggiavano sulle ordinate (ovviamente ho fatto ziliardi di prove per giungere a questa conclusione) percui ho deciso che era il caso di iniziare ad incollare qualche ordinata. Il processo di incollaggio è lungo e doloroso (?) pertanto dovrete pazientare un altro pochino per vederne gli effetti :D

Anche per oggi è tutto, se ci sono domande/dubbi/osservazioni/curiosità sono come sempre ben accette, alla prossima!

redhawk 02-11-07 07:28 PM

Re:WIP Syren 1803
 
Rieccomi qua!

Il lavoro procede lentamente ma inesorabilmente, quindi per adesso riesco ancora a postare abbastanza di frequente.

Dopo aver incollato le ordinate, ho tagliato dei pezzi di compensato dello spessore di 8mm (che avevo come scarto dalla "lavorazione" del supporto della S.Maria) per fare dei riempimenti tra le varie ordinate. Lo scopo di tutto ciò è quello di conferire una maggiore robustezza allo scafo, inoltre se le ordinate non sono perfettamente perpendicolari alla chiglia, facendo molta attenzione a non forzare troppo si può recuperare un po' di precisione


http://lh6.ggpht.com/falco.luigi/Rys...yren%20010.JPG


A questo punto mi sono ritrovato con una struttura estremamente solida da maneggiare e la cosa è stata da me accolta con somma gioia, visto che non sono bravo a destreggiarmi con esili e fragili strutture.
Inoltre mi sono anche reso conto della differenza pratica tra il compensato di betulla avio di prima qualità (usato per la chiglia) e il compensato di lota qualità (che ho usato per le ordinate). Quest'ultimo presenta delle curvature che sono visibili anche su piccole lunghezze, come può essere quella di un'ordinata (rispetto ad una chiglia) e la consistenza del legno a volte è quasi "gommosa" visto che riesco ad arcuare le ordinate senza neanche fare troppa forza con le dita...
Ad ogni modo penso di riuscire a sopravvivere a questo inconveniente, visto che tutto sommato le ordinate sono messe abbastanza bene.

A questo punto ho incollato dei listelli per simulare il tavolame del ponte che si vedrà (poco) dalla coperta attraverso un boccaporto aperto


http://lh6.ggpht.com/falco.luigi/Rys...yren%20011.JPG

come si può vedere il colore non è quello del tiglio naturale, perchè gli ho dato una pennellata di olio di lino. Visto che non vedevo l'ora di provare l'effetto dell'olio di lino sul tiglio e visto che quel ponte si vedrà a malapena una volta finito il modello, ho pensato che potevo anche sperimentare direttamente laggiù, mentre per il ponte di coperta penso di dargli una tonalità grigiastra.

Ora inizio a lavorare sulle murate, nei prossimi giorni, penso 3-4 al max, avrete altri aggiornamenti.

Alla prossima!

francisdrake 02-11-07 08:38 PM

Re:WIP Syren 1803
 
Mi pare che tutto proceda molto bene. Anche se ho dato un'occhiata sommaria, non vedo particolari problemi. Provo a darti un consiglino ino ino: tingi di nero opaco tutto quello che sta intorno ai quei listelli che si dovranno vedere dal boccaporto. In questo modo, tutto ciò che non si deve vedere, come il compensato delle ordinate adiacenti, sparirà. Sim sala bim. Al prossimo aggiornamento, ciao!
Francis Drake

redhawk 04-11-07 10:59 AM

Re:WIP Syren 1803
 
Grazie per la dritta Sir Drake.
Nonostante avessi già usato questo accorgimento in passato, in questo frangente non mi era proprio venuto in mente... ;)


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 07:44 AM.