Vai indietro   Forum Modellismo.net > Categoria Navi e Velieri in legno > Navi & Velieri > Navi e velieri Work in Progress
Rispondi
 
Strumenti della discussione
Vecchio 25-04-18, 01:55 PM   #1
Utente Junior
 
Registrato dal: Apr 2018
Messaggi: 45
Galimberti è un newbie...
predefinito HMS ANSON 1781 64 guns [Arsenale]

Ciao sto studiando la fattibilità della costruzione in arsenale di questa nave inglese da 64 cannoni della classe Intrepid, ho comperato da un ricercatore tedesco dei bellissimi disegni in scala 1/48, ma purtroppo mancano i disegni dell'ossatura, ci sono delle belle sezioni e la vista longitudinale della carpenteria assiale, quindi con molta pazienza e molte prove e un bel pò di aiuto inizierò la costruzione basandomi sul disegno originale NMM dell'ossatura della classe Intrepid.
Icone allegate
HMS ANSON 1781 64 guns [Arsenale]-large13.jpg  


Ultima modifica di trinchetto; 27-08-18 a 08:05 PM
Galimberti non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 25-04-18, 03:26 PM   #2
Utente Senior
 
L'avatar di matiz
 
Registrato dal: Nov 2011
residenza: Pisa
Messaggi: 1,100
matiz è un newbie...
predefinito

Vai tranquillo, Alberto, ti riuscirà alla grande
matiz non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 25-04-18, 09:14 PM   #3
Utente Junior
 
Registrato dal: Apr 2018
Messaggi: 45
Galimberti è un newbie...
predefinito

Grazie Tiziano, questo è il disegno della vista laterale dell'ossatura portato in autocad .
Icone allegate
HMS ANSON 1781 64 guns [Arsenale]-f289t6566p141587n2_buidfhfv.jpg  
Galimberti non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 25-04-18, 11:28 PM   #4
Utente Senior
 
L'avatar di matiz
 
Registrato dal: Nov 2011
residenza: Pisa
Messaggi: 1,100
matiz è un newbie...
predefinito

Una ossatura come il Bellona da 74 cannoni
matiz non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-04-18, 07:06 AM   #5
Utente
 
L'avatar di felipe.max
 
Registrato dal: Mar 2010
residenza: Taranto
Messaggi: 966
felipe.max è un newbie...
predefinito

Certo che ricavare i disegni dell'ossatura sarebbe un'impresa non da poco,sicuramente ci riuscirai e in anticipo ti faccio i complimenti per la scelta e la mole di lavoro che andrai a svolgere...

Inviato con il mio SM-T585 - Scarica l‘app del Forum di Modellismo.net

Ultima modifica di felipe.max; 26-04-18 a 07:26 AM
felipe.max non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-04-18, 12:03 PM   #6
Utente
 
L'avatar di Nick51
 
Registrato dal: Feb 2017
residenza: al centro del golfo di Napoli
Messaggi: 833
Nick51 inizia ad ingranare.
predefinito

Buona segatura. Ma nei modelli inglesi del fine 18' non c'e'intervallo tra le ordinate o è talmente breve che non riesco a vedere ciao buon lavoro

Inviato con il mio SM-A310F - Scarica l‘app del Forum di Modellismo.net
Nick51 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 28-04-18, 02:37 PM   #7
Utente Junior
 
Registrato dal: Apr 2018
Messaggi: 45
Galimberti è un newbie...
predefinito

Grazie per i vostri commenti, per Nick 51 metto due foto dei disegni dove si vede lo spazio tra le coste.
Icone allegate
HMS ANSON 1781 64 guns [Arsenale]-photo_2018-04-28_13-24-44.jpg   HMS ANSON 1781 64 guns [Arsenale]-photo_2018-04-28_13-25-09.jpg  
Galimberti non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 28-04-18, 04:58 PM   #8
Utente
 
L'avatar di Nick51
 
Registrato dal: Feb 2017
residenza: al centro del golfo di Napoli
Messaggi: 833
Nick51 inizia ad ingranare.
predefinito

Grazie per l'ingrandimento .in quell'intervallo mica andranno inseriti gli zappoli come nelle costruzioni francesi della stessa epoca? Scusa la mia curiosa ignoranza ciao buona segatura

Inviato con il mio SM-A310F - Scarica l‘app del Forum di Modellismo.net
Nick51 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-05-18, 09:55 PM   #9
Utente Junior
 
Registrato dal: Apr 2018
Messaggi: 45
Galimberti è un newbie...
predefinito

Ciao niente zappoli, gli spazi tra i telai sono riempiti fino al livello delle teste dei madieri, questo per creare una massa solida in modo che l'acqua di sentina si drena verso il canale agilmente invece di raggrupparsi negli spazi vuoti. Questa era la pratica navale standard inglese.

Ultima modifica di Galimberti; 01-05-18 a 10:18 PM
Galimberti non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-05-18, 11:51 PM   #10
Utente
 
L'avatar di John Silver
 
Registrato dal: Jul 2013
Messaggi: 203
John Silver è un newbie...
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Galimberti Visualizza il messaggio
...si drena verso il canale agilmente invece di raggrupparsi negli spazi vuoti.
Il canale è, in questo caso, quello di sentina, non il canale delle bisce che nelle costruzioni francesi dirigevano le acque verso la sentina.
Avendo i fondi pieni è ben evidente che le acque vi scorrano sopra, non a caso l'uso delle pompe a catena che pescavano sopra l'accostolato, ben diverse quelle ad aspirazione francesi che invece pescavano tra le coste.
Due costruzioni ben diverse, sarebbe molto lungo un discorso su quale sia meglio delle due perché ciò dipende da una miriade di fattori, sicuramente in Francia si è applicata una forma scientifica-matematica di costruzione ma questo non è stato un vantaggio perché la pratica inglese al mare era ben più poderosa, lo confermano la miriade di pratiche di bordo inglesi che in Francia furono adottate dopo l'800; un esempio per tutti, la braga dei pezzi che fermava la canna e non l'affusto come in Francia si faceva da sempre.

Anche nel caso di questo 64 cannoni costruito nel 1781, possiamo tirar fuori il "fare inglese" nelle cose di mare e di guerra; i 64 erano obsoleti in Francia da almeno un trentennio, basti pensare che con un mare che non permette ad un 64 di aprire i portelli di batteria (24 libb.) per un combattimento, una fregata da 18 (già attive da un paio di anni in Inghilterra e in quello stesso anno anche in Francia), poteva affrontarlo certa di batterlo visto che il 64 disponeva solo di calibro 12 e 8, il che lo rendeva decisamente improbabile di fronte ad una 18 libbre, eppure il bisogno di avere bastimenti presenti in "tutti" i mari per averne, di fatto, il dominio, a fatto si che "qualunque" nave andava bene.
La storia gli ha dato ragione e l'Anson finì rasato a conferma di quanto sopra: cioè famoce quello che ve pare... basta che sta a galla!

Ultima modifica di John Silver; 02-05-18 a 12:24 AM
John Silver non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-05-18, 09:52 AM   #11
Utente Senior
 
L'avatar di matiz
 
Registrato dal: Nov 2011
residenza: Pisa
Messaggi: 1,100
matiz è un newbie...
predefinito

Alberto, sto cercando il riscontro del riempimento tra gli spazi delle coste, ma non lo trovo, nell'Euryalus non è menzionato, ma il disegno può essere non completo, la controchiglia è calettata, ma, cosa curiosa, non lo è per la Naiad, non lo trovi strano?
Per quanto riguarda l'evacuazione delle acque, i sistemi di aspirazione erano misti, almeno in quel periodo, due pompe a catena, con scasso sul madiere per la raccolta delle acque, e due pompe a stantuffo di vecchio stile, a differenza di quelle francesi, si fermavano sopra il madiere, a Vazerac ho visto in anteprima i disegni dell'Egyptien, fregata pesante francese a cui Delacroix sta lavorando, e presenta il solito sistema misto di pompe, catena e stantuffo presenti sulle navi inglesi di quel periodo, altra curiosità è che imbarcava anche una cucina all'inglese in ferro.
Icone allegate
HMS ANSON 1781 64 guns [Arsenale]-pompe-catena-e-stantuffo.jpg  
matiz non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 03-05-18, 12:31 AM   #12
Utente
 
L'avatar di John Silver
 
Registrato dal: Jul 2013
Messaggi: 203
John Silver è un newbie...
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da matiz Visualizza il messaggio
...sto cercando il riscontro del riempimento tra gli spazi delle coste, ma non lo trovo...

Se posso permettermi Tiz, non credo che "li troverai" i riempimenti, perché in realtà non c'erano, e quindi bisogna chiarire un minimo: quando si parla di pieni tra le maglie non significa che non vi sia aria tra l'accostolato, secondo Peter Goodwin nel suo "Sailing Man Of War 1650-1850", in pratica le coste, doppie e singole in forme alternate, erano molto ravvicinate nei piedi poi la costruzione salendo si allargava sino "a far" spazio per le cannoniere. Chiaramente è molto semplificato perché vi erano diverse varianti a seconda delle epoche ma questo era il principio costruttivo.
L'aria tra costa e costa non è una maglia come "noi" le intendiamo ma uno spazio d'areazione: ventilation spaces.
Secondo Giovanni Santi-Mazzini, questi "spazi d'aria" che erano appena un filo tra i madieri e si allargavano salendo, fino a poco sopra il galleggiamento non dovevano superare il diametro delle palle nemiche; poi per le murate dei ponti il problema non esisteva: carne da macello.
Le pompe miste gli inglesi le hanno "sempre" usate, generalmente avevano due pompe ad aspirazione a poppavia di quelle a catena, secondo Boudriot le pompe a catena aspiravano maggior quantità di acque reflue ma non "pulivano" come le pompe ad aspirazione, non a caso per le costruzioni da trasporto, gli inglesi non usavano questo sistema costruttivo (che era solo per le navi da guerra), ma uno molto simile a quello continentale o francese che sia, cioè con il canale delle bisce, perché facendo pescare le pompe ad aspirazione tra le costole (cosa che non si poteva fare con l'accostolato che quasi si toccava), la sentina rimaneva più asciutta e in questa maniera si preservava il carico.


Ultima modifica di John Silver; 03-05-18 a 12:58 AM
John Silver non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 03-05-18, 12:40 AM   #13
Utente Senior
 
L'avatar di Azzio1973
 
Registrato dal: Mar 2015
Messaggi: 3,510
Azzio1973 ha avuto comportamenti non adeguati in passato...
predefinito

Scusatemi, mi sono accorto solo ora di questo interessante wip, mi infilo e seguirò volentieri!



Inviato dal mio iPad utilizzando Forum
Azzio1973 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 03-05-18, 12:44 AM   #14
Utente Senior
 
L'avatar di Azzio1973
 
Registrato dal: Mar 2015
Messaggi: 3,510
Azzio1973 ha avuto comportamenti non adeguati in passato...
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Galimberti Visualizza il messaggio
Ciao niente zappoli, gli spazi tra i telai sono riempiti fino al livello delle teste dei madieri, questo per creare una massa solida in modo che l'acqua di sentina si drena verso il canale agilmente invece di raggrupparsi negli spazi vuoti. Questa era la pratica navale standard inglese.


Questa differenza tra navi francesi ed inglesi, mi incuriosisce parecchio!
Finalmente se lo vorrai, si potrà seguirti nella realizzazione di questa nave inglese che mi pare di capire differisca in molti accorgi anti dalle francesi.
Sto qui e guardò senza rompere grazie!


Inviato con il mio iPad - Scarica l‘app del Forum di Modellismo.net
Azzio1973 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 03-05-18, 12:47 AM   #15
Utente Senior
 
L'avatar di Azzio1973
 
Registrato dal: Mar 2015
Messaggi: 3,510
Azzio1973 ha avuto comportamenti non adeguati in passato...
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da John Silver Visualizza il messaggio
Il canale è, in questo caso, quello di sentina, non il canale delle bisce che nelle costruzioni francesi dirigevano le acque verso la sentina.
Avendo i fondi pieni è ben evidente che le acque vi scorrano sopra, non a caso l'uso delle pompe a catena che pescavano sopra l'accostolato, ben diverse quelle ad aspirazione francesi che invece pescavano tra le coste.
Due costruzioni ben diverse, sarebbe molto lungo un discorso su quale sia meglio delle due perché ciò dipende da una miriade di fattori, sicuramente in Francia si è applicata una forma scientifica-matematica di costruzione ma questo non è stato un vantaggio perché la pratica inglese al mare era ben più poderosa, lo confermano la miriade di pratiche di bordo inglesi che in Francia furono adottate dopo l'800; un esempio per tutti, la braga dei pezzi che fermava la canna e non l'affusto come in Francia si faceva da sempre.

Anche nel caso di questo 64 cannoni costruito nel 1781, possiamo tirar fuori il "fare inglese" nelle cose di mare e di guerra; i 64 erano obsoleti in Francia da almeno un trentennio, basti pensare che con un mare che non permette ad un 64 di aprire i portelli di batteria (24 libb.) per un combattimento, una fregata da 18 (già attive da un paio di anni in Inghilterra e in quello stesso anno anche in Francia), poteva affrontarlo certa di batterlo visto che il 64 disponeva solo di calibro 12 e 8, il che lo rendeva decisamente improbabile di fronte ad una 18 libbre, eppure il bisogno di avere bastimenti presenti in "tutti" i mari per averne, di fatto, il dominio, a fatto si che "qualunque" nave andava bene.
La storia gli ha dato ragione e l'Anson finì rasato a conferma di quanto sopra: cioè famoce quello che ve pare... basta che sta a galla!


Azz, Nostromo, sei un libro aperto!
Complimenti!


Inviato con il mio iPad - Scarica l‘app del Forum di Modellismo.net
Azzio1973 non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 12:16 PM.


Chi Siamo | Pubblicità | Scambio banner | Disclaimer | Regolamento | P.IVA 00319251203
Disponibile su App Store Disponibile su Google Play