Vai indietro   Forum Modellismo.net > Altre Categorie > Moto radiocomandate
Rispondi
 
Strumenti della discussione
Vecchio 23-07-04, 12:10 PM   #1
man
Utente Junior
 
Registrato dal: May 2004
residenza: F.V.G
Messaggi: 8
man è un newbie...
predefinito nuova faor e de agostini

chissà se qualcuno vuol rispondere ad esempio il sig. paolo ognibene o qualcun altro esperto.
con il n. 27 é uscito il mozzo e la corona di PLASTICA non mi dite che essendo caricata di carbonio è migliore anche perchè nel catalogo della Nuova Faor esiste solo mozzo in alluminio e corona in acciao???????????????????
chissa se la frizione e l'imgranaggio saranno in plastica
secondo me é una VERGOGNA (ricordate cosa scrivevano all'inizio? non è un giocattolo
meditate gente meditate
man non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 24-07-04, 07:40 AM   #2
Utente Junior
 
Registrato dal: Nov 2003
Messaggi: 71
binein è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Probabilmente il rigetto a tutte le cose che non sono in metallo giudicandole di cattiva fattura non è critico sull'effettiva validità dell'oggetto in questione.
In ogni caso io non devo convincere nessuno , posso solamente dire che probabilmente si romperà qualcos'altro prima del mozzo in "plastica" e le masse in rotazione sono diminuite (assieme alla corona del numero 28).
Quindi non concordo sull'equazione metallo/professionalelastica/giocattolo anche perchè tutte le auto radiocomandate 1/8 e 1/10 hanno i braccetti in "plastica".
Inoltre io non mi vergogno e non ho problemi a scrivere nome e cognome.
binein non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 24-07-04, 07:41 AM   #3
Utente Junior
 
Registrato dal: Nov 2003
Messaggi: 71
binein è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Correzione:
Corona nel numero 28
binein non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 24-07-04, 11:54 PM   #4
man
Utente Junior
 
Registrato dal: May 2004
residenza: F.V.G
Messaggi: 8
man è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Quote:
Paolo Ognibene (24-07-2004 07:40 a.m.):
Probabilmente il rigetto a tutte le cose che non sono in metallo giudicandole di cattiva fattura non è critico sull'effettiva validità dell'oggetto in questione.
In ogni caso io non devo convincere nessuno , posso solamente dire che probabilmente si romperà qualcos'altro prima del mozzo in "plastica" e le masse in rotazione sono diminuite (assieme alla corona del numero 28).
Quindi non concordo sull'equazione metallo/professionalelastica/giocattolo anche perchè tutte le auto radiocomandate 1/8 e 1/10 hanno i braccetti in "plastica".
Inoltre io non mi vergogno e non ho problemi a scrivere nome e cognome.
mi scuso ma non era indirizzato a te il VERGOGNA anzi leggo spesso i post e vedo che rispondi ad ognuno e quindi ti ringrazio ma ti chiedo su quella tua splendida moto che fai le gare cosa c'e' montato? la corona in metallo oppure no??????secondo me chi ha fatto e progettato questa splendida moto non doveva permettere di cambiare le cose in corso (vedi la videocassetta) non e' serio era meglio pagare di piu' ogni uscita.Se non mi sbaglio comprando la moto in questione alla nuova faor la corona e' in metallo la testa di cavallo e' in alluminio come pure i distanziali o meglio ancora i porta cuscinetti della trasmissione per non parlare delle viti a croce (de agostini) brugola(nuova faor).Per finire nel catalogo nuova faor che trovi on-line del famoso mozzo corona (pezzo unico) in plastica "caricata di carbonio" non c'e' traccia c'e' invece come gia' scritto mozzo in alluminio e corona in acciaio.Un saluto a tutti e se volete provate a leggere http://www.freeforumzone.com/viewmes...=21568&idd=400
man non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 25-07-04, 04:11 PM   #5
Utente Junior
 
Registrato dal: Nov 2003
Messaggi: 71
binein è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Obbiettivamente se le fotografie negli opuscoli fossero state fatte con i pezzi proposti non ci sarebbero questi malumori.
Certamente è molto più accattivante alla vista una moto luccicante che una sporca e non intendondomene posso pensare che ci siano anche questioni di marketing.
Spezzando una lancia a favore di DeAgostini bisogna ammettere però che gli opuscoli a corredo sono esclusivi e interessanti.
Quello che posso dire perchè ne sono a conoscenza è che la moto proposta da DeAgostini è la versione Base recentemente prodotta da NuovaFaor (ad esclusione del motore prodotto appositamente per DeAgostini da Star Motor-Sirio) , quindi le modifiche vengono direttamente dallo stesso progettista.
Sulle viti posso darti ragione , è un risparmio minimo ma probabilmente posso intuire che sia dettato dagli interessi dei grandi numeri , comunque reperendole in una ferramenta un pò fornita si possono sostituire con qualche euro.
Devo comunque ammettere che alcune nuove parti sono ottime dal punto di vista delle prestazioni e io sulle mie moto utilizzo ad esempio le nuove teste di cavallo e in una delle due anche il mozzo posteriore in plastica e sull'altra lo monterò a breve assieme alle corone primarie finalizzando un alleggerimento globale e una riduzione delle masse in rotazione per migliorare la frenata.
Alcuni optionals come le piastre in metallo e gli steli in acciaio danno molta più rigidità e robustezza alla forcella anteriore ma solo se avrai intenzione di fare competizioni sono vivamente consigliati , altre cose si possono sostituire come abbellimento ma nulla è indispensabile se non una buona cura nel montaggio e una buona preparazione.
Bisogna anche ammettere però che mentre alcune critiche sono comprensibili , molte altre invece (soprattutto quelle per le quali sembra quasi un obbligo acquistare le uscite) sono evidentemente dettate da qualcuno che vuole screditare un opera che tutto sommato consente di acquistare un bel modello (e qualche ricambio!) pagandolo con minime rate non tanto di più del suo valore commerciale.
Per concludere non voglio obbligare nessuno a cambiare la propria opinione purchè sia obiettiva e non mirata ad un semplice disfattismo sparso ad hoc .
Cordialmente e senza rancore ,
Paolo Ognibene
binein non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-07-04, 12:00 AM   #6
rex
Utente Junior
 
Registrato dal: Sep 2003
Messaggi: 46
rex è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Ciao Paolo, mi rivolgo a te perchè pur non conoscendoti di "nome" mi sembra di aver capito che sei pilota ufficiale (dico bene?) o almeno molto "informato" sull'argomento.
Permetti di approfittare della tua disponibilità.

La DeA ha fatto una bella cosa per quanto mi riguarda: mi ha fatto conoscere il modellismo dinamico. Infatti dopo aver comprato i primi 2 numeri della "moto Honda" sono subito corso a comprare il mio primo automodello a scoppio 1:10 e da allora ne sono passate molte (è stato un anno molto denso) e ad oggi ho all'attivo qualche gara di un regionale touring a scoppio e ne sono molto di più rispetto a prima.

La mia crescita da modellista non ha potuto non farmi notare come il modello che continuo tutt'ora a realizzare tramite i fascicoli DeA (non smetterò perchè voglio affacciarmi anche al mondo delle moto a scoppio) sia allo stesso tempo un gioiello di tecnologia e furbizia.

Mi spiego meglio.

Un gioiello di tecnologia perchè pur essendo un modello in scala è fedele a molte soluzioni adottate su moto vere (doppia piastra di sterzo, forcelle tradizionali, mono posteriore, trasmissione a catena) e poi la cosa che più stupisce è che si regge in equilibrio ed è guidabile :-).

Un gioiello di furbizia perchè la DeA vuole farci credere di vendere una cosa quando in realtà ne vende un'altra. Il bello è che si è tutelata in ogni modo da ogni possibile rivalsa da parte dei consumatori.
Ogni foto e descrizione fa riferimento al modello full-optional che noi poveri creduloni inizialmente credevamo fosse oggetto della raccolta.
Quando ho iniziato la raccolta ho subito mandato una mail alla Nuova Faor chiedendo il prezzo al pubblico, poi ho visto il costo di un motore e mi sono fatto i conti in tasca per vedere se il ricarico della DeA fosse di fatto troppo elevato: alla fine dedussi che ci facevo un affare.
A un certo punto della raccolta sono iniziate a venir fuori le magagne: ciò che doveva essere lavorato al CNC diventa magicamente tranciato (vedi tutte le piastre), le viti sono del più infimo alluminio (mai visto di peggio!) e con teste a croce, gli ammortizzatori hanno la canna in alluminio e non in acciaio cromato (sai come scorrono...), moltissimi pezzi sono in plastica piuttosto che in ergal.
Insomma ciò che credevo di costruire non lo vedo neanche col binocolo.
Non parliamo poi del motore che fa ridere a vederlo (per la cronaca conosco una decina di persone esperte che ha rotto lo strappo sempre nello stesso punto).

Comunque di tutto questo non do la colpa alla Nuova Faor perchè non credo che sia così sciocca da rovinarsi la reputazione (se leggi in giro quello che si dice...).

Ma veniamo alle domande.
Qualora decidessi di cambiare i rapporti come devo fare dal momento che la corona è tutto un pezzo con il mozzo? Cambio il rapporto finale tramite altri ingranaggi?
Come si comportano i lunghi bulloni in alluminio tenero che serrano a pacco le piastre del telaio in caso di urti violenti? Secondo te non si troncano di metto?
Quanto è progressivo un freno che prevede un disco in plastica e le plastiglie in metallo?

Un'anticipazione: anche il monobraccio posteriore è in plastica?

Devo però ammettere che questi pezzi in plastica sono di ottima qualità, veramente consistenti (direi della stessa qualità di quelli Kyosho-Team Magic) ma rimangono comunque molto meno costosi degli equivalenti in ergal (stampati e non lavorati). Se veramente apportano miglioramenti dinamici allora ben vengano ma in tal caso dovrai concordare con me che quando vado in edicola a prendere il numero con due piastre di sterzo in plastica piuttosto che in ergal voglio che l'edicolante mi dia 5 euro di resto. :-) Non trovi?

Ciao,
ReX

ps Perchè non si è mai pensato all'introduzione del cambio?
Come mai non ho mai visto impennare in nessun filmato (ne ho un centinaio)? Le masse sono forse spostate troppo in avanti (forse a causa del motore)?
rex non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-07-04, 12:23 PM   #7
man
Utente Junior
 
Registrato dal: May 2004
residenza: F.V.G
Messaggi: 8
man è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

concordo con tutto quello che hai detto(magra consolazione) da quello che leggo in giro dopo il numero 60 ci saranno ulteriori 19 numeri di optionals allora mi chiedo che valore ha i pezzi in plastica se poi mi vendi in optional i pezziin alluminio e acciaio?
Peccato poteva essere una buona raccolta e invece ..........
man non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-07-04, 12:39 PM   #8
man
Utente Junior
 
Registrato dal: May 2004
residenza: F.V.G
Messaggi: 8
man è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Quote:
Paolo Ognibene (25-07-2004 04:13 p.m.):
Obbiettivamente se le fotografie negli opuscoli fossero state fatte con i pezzi proposti non ci sarebbero questi malumori.
Certamente è molto più accattivante alla vista una moto luccicante che una sporca e non intendondomene posso pensare che ci siano anche questioni di marketing.
Spezzando una lancia a favore di DeAgostini bisogna ammettere però che gli opuscoli a corredo sono esclusivi e interessanti.
Quello che posso dire perchè ne sono a conoscenza è che la moto proposta da DeAgostini è la versione Base recentemente prodotta da NuovaFaor (ad esclusione del motore prodotto appositamente per DeAgostini da Star Motor-Sirio) , quindi le modifiche vengono direttamente dallo stesso progettista.
Sulle viti posso darti ragione , è un risparmio minimo ma probabilmente posso intuire che sia dettato dagli interessi dei grandi numeri , comunque reperendole in una ferramenta un pò fornita si possono sostituire con qualche euro.
Devo comunque ammettere che alcune nuove parti sono ottime dal punto di vista delle prestazioni e io sulle mie moto utilizzo ad esempio le nuove teste di cavallo e in una delle due anche il mozzo posteriore in plastica e sull'altra lo monterò a breve assieme alle corone primarie finalizzando un alleggerimento globale e una riduzione delle masse in rotazione per migliorare la frenata.
Alcuni optionals come le piastre in metallo e gli steli in acciaio danno molta più rigidità e robustezza alla forcella anteriore ma solo se avrai intenzione di fare competizioni sono vivamente consigliati , altre cose si possono sostituire come abbellimento ma nulla è indispensabile se non una buona cura nel montaggio e una buona preparazione.
Bisogna anche ammettere però che mentre alcune critiche sono comprensibili , molte altre invece (soprattutto quelle per le quali sembra quasi un obbligo acquistare le uscite) sono evidentemente dettate da qualcuno che vuole screditare un opera che tutto sommato consente di acquistare un bel modello (e qualche ricambio!) pagandolo con minime rate non tanto di più del suo valore commerciale.
Per concludere non voglio obbligare nessuno a cambiare la propria opinione purchè sia obiettiva e non mirata ad un semplice disfattismo sparso ad hoc .
Cordialmente e senza rancore ,
Paolo Ognibene
come sempre sei cortese a rispondere pero' devo dire che tanti come me(padre di due figli) hanno deciso di comprare questa moto con la dea solo per il fatto di rateizzare e non di avere una moto diversa da quella presentata nel video, con degli "aggiornamenti" a dir poco discutibili almeno per il momento. Speriamo che alla fine tu abbia ragione ma ho i miei dubbi.(vedremo se dovremo cambiare questa plastica rivoluzionaria "arrichita con fibre di carbonio" con l'obsoleto acciaio e alluminio).
man non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-07-04, 12:24 AM   #9
rex
Utente Junior
 
Registrato dal: Sep 2003
Messaggi: 46
rex è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Caspita!
19 numeri extra? Dove l'hai letto?
In tal caso allora conviene aprire un mutuo in banca perchè questa "Honda DeAgostini" ci sta costando più di una vera RS125 pronto-pista del '98 (non dico tanto per dire, l'ho avuta :-)).

Ciao,
ReX
rex non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-07-04, 11:29 AM   #10
man
Utente Junior
 
Registrato dal: May 2004
residenza: F.V.G
Messaggi: 8
man è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Quote:
ReX (27-07-2004 12:24 a.m.):
Caspita!
19 numeri extra? Dove l'hai letto?
In tal caso allora conviene aprire un mutuo in banca perchè questa "Honda DeAgostini" ci sta costando più di una vera RS125 pronto-pista del '98 (non dico tanto per dire, l'ho avuta :-)).

Ciao,
ReX
ciao rex l'ho letto su http://www.freeforumzone.com/viewdis...idc=12&f=21568
e invece ti chiedo il forcellone di "plastica" e' un affermazione o una domanda visto che oggi e' uscito il n 28 con la corona di riduzione in "plastica" ai ai ai ai ai ai ai ai ai ai .Desolante penso sia meglio che tutti noi mandiamo a c..... la dea
man non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-07-04, 07:21 PM   #11
Utente Junior
 
Registrato dal: Nov 2003
Messaggi: 71
binein è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Il forcellone sarà in metallo e come già annunciato in mio post precedente la corona primaria sarà in plastica.
Quote:
REX:
Ma veniamo alle domande.
Qualora decidessi di cambiare i rapporti come devo fare dal momento che la corona è tutto un pezzo con il mozzo? Cambio il rapporto finale tramite altri ingranaggi?
Come si comportano i lunghi bulloni in alluminio tenero che serrano a pacco le piastre del telaio in caso di urti violenti? Secondo te non si troncano di metto?
Quanto è progressivo un freno che prevede un disco in plastica e le plastiglie in metallo?
I rapporti si cambiano sostituendo il pignone sul motore (le moto difficilmente impennano a causa del rapporto in uso , della coppia del motore e della frizione ma a volte capita).
I lunghi bulloni come dici tu in caso di urto violento si piegano come probabilmente altri pezzi (non è un Highlander immortale).
Il freno opportunamente rodato frena bene .
Gli steli in acciaio e le piastre in ergal sono optionals (e lo sono sempre stati).
I venti numeri extra sono uscite di optionals e non sono obbligatori.
Ribadisco che la moto proposta da DeAgostini è la versione base prodotta da NuovaFaor.
Per il motore credo che come in tutte le cose bisognerebbe usare un pò di buonsenso e leggere le istruzioni.
Per quello che si sente in giro (sempre gli stessi Nick nei forum) alcuni si sono lamentati perchè il radiocomando non era quello della videocassetta , il mio da 400 euro ... no comment.
binein non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-07-04, 10:23 PM   #12
man
Utente Junior
 
Registrato dal: May 2004
residenza: F.V.G
Messaggi: 8
man è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Quote:
Paolo Ognibene (27-07-2004 07:23 p.m.):
Il forcellone sarà in metallo e come già annunciato in mio post precedente la corona primaria sarà in plastica.
Quote:
REX:
Ma veniamo alle domande.
Qualora decidessi di cambiare i rapporti come devo fare dal momento che la corona è tutto un pezzo con il mozzo? Cambio il rapporto finale tramite altri ingranaggi?
Come si comportano i lunghi bulloni in alluminio tenero che serrano a pacco le piastre del telaio in caso di urti violenti? Secondo te non si troncano di metto?
Quanto è progressivo un freno che prevede un disco in plastica e le plastiglie in metallo?
I rapporti si cambiano sostituendo il pignone sul motore (le moto difficilmente impennano a causa del rapporto in uso , della coppia del motore e della frizione ma a volte capita).
I lunghi bulloni come dici tu in caso di urto violento si piegano come probabilmente altri pezzi (non è un Highlander immortale).
Il freno opportunamente rodato frena bene .
Gli steli in acciaio e le piastre in ergal sono optionals (e lo sono sempre stati).
I venti numeri extra sono uscite di optionals e non sono obbligatori.
Ribadisco che la moto proposta da DeAgostini è la versione base prodotta da NuovaFaor.
Per il motore credo che come in tutte le cose bisognerebbe usare un pò di buonsenso e leggere le istruzioni.
Per quello che si sente in giro (sempre gli stessi Nick nei forum) alcuni si sono lamentati perchè il radiocomando non era quello della videocassetta , il mio da 400 euro ... no comment.
In questo forum non si e' tirato in ballo il tuo bel radiocomando (e quindi non si sa cosa centra) ma cose piu' pratiche come l'acciaio l'alluminio o la "plastica" e fatte un po' di domande a questo riguardo su come tu la pensassi. Qui non si mette in discussione la validita' della moto ma quello che propone la deagostini: Alla fine se si segue la raccolta questa moto viene a costare quasi come una RG1. Non capisco perche' difendere la deagostini e non il prestigio della moto NUOVAFAOR (per come deve essere). Saluti
man non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-07-04, 10:31 PM   #13
man
Utente Junior
 
Registrato dal: May 2004
residenza: F.V.G
Messaggi: 8
man è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Quote:
hobby (27-07-2004 10:24 p.m.):
Quote:
Paolo Ognibene (27-07-2004 07:23 p.m.):
Il forcellone sarà in metallo e come già annunciato in mio post precedente la corona primaria sarà in plastica.
Quote:
REX:
Ma veniamo alle domande.
Qualora decidessi di cambiare i rapporti come devo fare dal momento che la corona è tutto un pezzo con il mozzo? Cambio il rapporto finale tramite altri ingranaggi?
Come si comportano i lunghi bulloni in alluminio tenero che serrano a pacco le piastre del telaio in caso di urti violenti? Secondo te non si troncano di metto?
Quanto è progressivo un freno che prevede un disco in plastica e le plastiglie in metallo?
I rapporti si cambiano sostituendo il pignone sul motore (le moto difficilmente impennano a causa del rapporto in uso , della coppia del motore e della frizione ma a volte capita).
I lunghi bulloni come dici tu in caso di urto violento si piegano come probabilmente altri pezzi (non è un Highlander immortale).
Il freno opportunamente rodato frena bene .
Gli steli in acciaio e le piastre in ergal sono optionals (e lo sono sempre stati).
I venti numeri extra sono uscite di optionals e non sono obbligatori.
Ribadisco che la moto proposta da DeAgostini è la versione base prodotta da NuovaFaor.
Per il motore credo che come in tutte le cose bisognerebbe usare un pò di buonsenso e leggere le istruzioni.
Per quello che si sente in giro (sempre gli stessi Nick nei forum) alcuni si sono lamentati perchè il radiocomando non era quello della videocassetta , il mio da 400 euro ... no comment.
In questo forum non si e' tirato in ballo il tuo bel radiocomando (e quindi non si sa cosa centra) ma cose piu' pratiche come l'acciaio l'alluminio o la "plastica" e fatte un po' di domande a questo riguardo su come tu la pensassi. Qui non si mette in discussione la validita' della moto ma quello che propone la deagostini: Alla fine se si segue la raccolta questa moto viene a costare quasi come una RG1. Non capisco perche' difendere la deagostini e non il prestigio della moto NUOVAFAOR (per come deve essere). Saluti
man non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-07-04, 10:53 PM   #14
rex
Utente Junior
 
Registrato dal: Sep 2003
Messaggi: 46
rex è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

Credevo che gli steli in acciaio fossero di serie dal momento che la raccolta Hacchette per la TT elettrica li da completi nel numero 1 e 3 (io infatti li prendo da lì).

Mi sai dire cosa uscirà nei numeri extra? Tanto per curiosità.

Riguardo la storia del radiocomando non ne sapevo nulla. Io comunque non l'ho preso dal momento che ne ho anch'io una da 400 euro che uso sulle 1:10, mi basta prendendere un'altra ricevente. Comunque se c'è una cosa di cui lamentarsi (e a ragione) è che ciò che stiamo acquistando non coincide con ciò che è stato proposto inizialmente.

Ciao,
ReX
rex non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 28-07-04, 11:16 AM   #15
Utente Junior
 
Registrato dal: Feb 2004
Messaggi: 12
max3 è un newbie...
predefinito Re:nuova faor e de agostini

infatti il punto e proprio quello: che ci viene dato un prodotto diverso da quello pubblicizzato(motore novarossi in primissimo piano,velocità di punta di 96km\h, pezzi tutti in metallo,testa di cavallo, corona mozzo e tanti altri)!
e poi non mi risulta che la moto che stiamo costruendo sia la versione base della nf,perche non credo che la nf venda una versione come quella nostra nei negozi.a proposito dei nick che sono sempre gli stessi(come dice ognibene) non possiamo mica andare casa per casa a chiedere chi fa la raccolta e costringere i ragazzi ad entrare nel forum(mi riferisco a quello della dea)
max3 non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 10:03 PM.


Chi Siamo | Pubblicità | Scambio banner | Disclaimer | Regolamento | P.IVA 00319251203
Disponibile su App Store Disponibile su Google Play