Vai indietro   Forum Modellismo.net > Categoria Navi e Velieri in legno > Tecniche modellistiche navali > Costruzione e finitura dello scafo
Rispondi
 
Strumenti della discussione
Vecchio 01-12-17, 07:50 PM   #1
Utente Junior
 
Registrato dal: Jul 2014
Messaggi: 46
tryhere è un newbie...
predefinito Verniciatura motoscafo

Una volta terminato lo scafo di un motoscafo in legno (ad esempio quello in foto), che prodotto si utilizza per "verniciare" lo scafo?
Si utilizza una vernice trasparente oppure un prodotto color legno (faccio sempre riferimento al motoscafo nella foto)?
Icone allegate
Verniciatura motoscafo-runabout.jpg  

tryhere non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 01-12-17, 08:30 PM   #2
Moderatore
 
L'avatar di trinchetto
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Bologna
Messaggi: 7,521
trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!
predefinito

Verniciare uno scafo come quello del Riva è impresa non facile. Innanzitutto ci vuole una finitura perfetta: ogni minima imperfezione viene infatti esaltata dalla vernice. Poi occorre stendere un buon turapori per creare il fondo necessario, quindi una ulteriore carteggiatura con tela a grana finissima. A questo punto si deve verniciare con trasparente lucido, che sia compatibile col turapori: rischiosissima e quasi sicuramente fallimentare è ad esempio l’accoppiata turapori a solvente nitro con vernice acrilica. Infine occorre carteggiare a grana finissima la prima vernice per poi dare una seconda mano (spesso pure una terza).
__________________


Un rametto d'esperienza vale un'intera foresta di avvertenze (James Russell Lowell)
trinchetto non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-12-17, 03:18 AM   #3
Utente Junior
 
Registrato dal: Jul 2014
Messaggi: 46
tryhere è un newbie...
predefinito

Per ora non sono ancora arrivato a dover verniciare il fasciame dello scafo, devo semplicemente verniciare le pareti laterali interne della cabina, che però devono dare lo stesso effetto dello scafo esterno.

Queste non sono formate da molti listelli come per il fasciame, sono composte da un'unica sottile banda di legno.
Conviene lo stesso applicare prima un turapori?
tryhere non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-12-17, 06:28 PM   #4
Moderatore
 
L'avatar di trinchetto
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Bologna
Messaggi: 7,521
trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!
predefinito

il problema del legno è la sua porosità, il che rende assai difficile ottenere una resa omogenea. In teoria il turapori non è indispensabile ... ma questo significa che dovrà essere la vernice stessa a saturare la fibra del legno.
Provo a spiegarmi meglio: la fibra del legno non solo non assorbe in maniera omogenea, ma ha anche l' "effetto collaterale" di sollevarsi leggermente quando viene a contatto con i liquidi. Questo significa che dare vernice direttamente sul legno, di norma: a) lascia un effetto un tantino maculato con zone lucide ed altre opache; 2) fa sì che in più punti si notino "peletti" sollevati e/o rugosità superficiali.
Proprio per evitare tutto ciò, i prodotti turapori vanno a "bloccare" lo strato superficiale rendendolo omogeneo e impermeabile, un ottimo fondo appunto per la verniciatura. Se non lo dai, nulla di grave: è quasi certo che dopo una prima verniciatura dovrai darne una seconda ed una terza intervallate da leggere carteggiature. Con l'avvertenza di lasciar asciugare bene la vernice tra una mano e l'altra, altrimenti i "difetti" sopra descritti non verranno eliminati: il legno è una fibra viva.
__________________


Un rametto d'esperienza vale un'intera foresta di avvertenze (James Russell Lowell)
trinchetto non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 05-12-17, 04:21 AM   #5
Utente Junior
 
Registrato dal: Jul 2014
Messaggi: 46
tryhere è un newbie...
predefinito

Quindi utilizzare il turapori ed in seguito verniciare è equivalente a verniciare dando più mani oppure in ogni caso l'effetto è migliore se si utilizza un turapori?

Mi consiglieresti un turapori in particolare ed una vernice compatibile, in modo che il colore del legno non venga alterato e che si ottenga l'effetto lucido?

Preciso che il modello che sto costruendo è statico, quindi non è necessario proteggere lo scafo dall’acqua.

Ultima modifica di tryhere; 05-12-17 a 02:36 PM
tryhere non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 05-12-17, 07:27 PM   #6
Moderatore
 
L'avatar di trinchetto
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Bologna
Messaggi: 7,521
trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!
predefinito

dipende da quanta pazienza hai, tenendo presente che in effetti la superficie da verniciare è poca. La cosa migliore è provare a vedere come un po' dello stesso legno che hai utilizzato assorbe la vernice. Se il risultato è soddisfacente, allora puoi evitare il turapori, tenendo presente che:
- la verifica va fatta aspettando qualche giorno, quando sarà avvenuto il completo assorbimento, perché la vernice può "tirare" anche parecchio
- tra una mano e l'altra occorre carteggiare leggermente e con grana molto fine. Lo scopo è livellare vernice ed imperfezioni da assorbimento, non quello di asportare lo strato già impregnato
- devi tenere conto dell'eventuale difficoltà nell'andare a carteggiare la zona che devi lavorare. Il che potrebbe consigliare il turapori ...
__________________


Un rametto d'esperienza vale un'intera foresta di avvertenze (James Russell Lowell)
trinchetto non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 05-12-17, 10:28 PM   #7
Utente Senior
 
Registrato dal: Aug 2009
residenza: Ischia
Messaggi: 1,086
Telese è un newbie...
predefinito

I Maestri d' ascia (per le barche vere...) dicono che bisogna passare 12 mani di vernice trasparente, ovviamente carteggiando tra una mano e l' altra (è quanto dovrebbe avvenire - almeno io pago in considerazione di ciò - anche per il mio Aprea Mare)... per i motoscafi Riva (quelli in mogano a vista) occorre fare una attenzione maggiore: nel sito RIVA si dice come i loro dipendenti provvedevano (al vero) a pitturare i motoscafi (quelli veri, ovviamente). Credo che qualcosa di molto simile (anche se in piccolo) si debba fare anche per un modello Riva...12 mani di vernice trasparente, carteggiare tra una mano e l' altra, pitturare sempre e solamente in un verso, da inizio a fine senza staccare il pennello... Io comunque il turapori (un po' diluito) lo porrei alla base delle verniciature... leggera grattata con carta fine (500 o 1000) e poi prima mano di vernice... asciugatura... grattata (con carta 1000) e seconda mano... e via dicendo fino a che il motoscafo non assume quell' aspetto tipico dei Riva (che lo hanno reso celebre nel mondo ed un' icona della bellezza italiana nella motonautica).
__________________
Ulisse
Telese non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 06-12-17, 03:50 AM   #8
Utente Junior
 
Registrato dal: Jul 2014
Messaggi: 46
tryhere è un newbie...
predefinito

Pazienza ne ho, che fretta c'è?

Sentendo i vostri pareri opto per la soluzione turapori + vernice.
Sarà un bel problema raggiungere alcuni punti all'interno dello scafo e pitturarli omogeneamente ma vedrò di fare il possibile.

Ora, quale turapori e quale vernice acquistare?
tryhere non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-12-17, 07:37 PM   #9
Moderatore
 
L'avatar di trinchetto
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Bologna
Messaggi: 7,521
trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!
predefinito

Normali articoli da bricolage. Possibilmente stessa marca e messi sullo scaffale come complementari l’uno all’altro. Evitare l’uno nitro e l’altro acrilico.


Quote:
Originariamente inviata da tryhere Visualizza il messaggio
Pazienza ne ho, che fretta c'è?

Sentendo i vostri pareri opto per la soluzione turapori + vernice.
Sarà un bel problema raggiungere alcuni punti all'interno dello scafo e pitturarli omogeneamente ma vedrò di fare il possibile.

Ora, quale turapori e quale vernice acquistare?
__________________


Un rametto d'esperienza vale un'intera foresta di avvertenze (James Russell Lowell)
trinchetto non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 09-12-17, 07:44 PM   #10
Utente Junior
 
Registrato dal: Jul 2014
Messaggi: 46
tryhere è un newbie...
predefinito

Perfetto!

Sia il turapori che la vernice sono diluibili, giusto?
Se si, con cosa?

Già che ci sono, che pennello conviene utilizzare?
tryhere non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-12-17, 09:50 AM   #11
Moderatore
 
L'avatar di trinchetto
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Bologna
Messaggi: 7,521
trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!
predefinito

Ciò che diluisce è proprio quello che deve essere compatibile tra i due prodotti. Se sono a base sintetica (come la maggior parte) o è diluente nitro oppure acquaragia. Altrimenti acqua e alcool per gli acrilici. In entrambi i casi, serve per pulire i pennelli, normalmente non c’è bisogno di diluire. La cosa migliore è comunque farsi consigliare in negozio.
Riguardo al pennello, per il tipo di lavoro che devi fare direi morbido e a punta piatta; meglio acquistare un piccolo set di varie misure per lavorare al meglio su superfici di diversa forma e dimensione.
__________________


Un rametto d'esperienza vale un'intera foresta di avvertenze (James Russell Lowell)
trinchetto non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-12-17, 10:39 PM   #12
Utente
 
L'avatar di Leo - zd
 
Registrato dal: Feb 2012
residenza: Zadar (Zara) Croazia
Messaggi: 931
Leo - zd inizia ad ingranare.
Invia un messaggio tremite Skype a Leo - zd
predefinito

Riguardo alla scartavetrata tra vari strati di verniciatura, consiglio di usare carta da carrozzieri la 2000 o anche il 4000, per lubrificare un po di sapone liquido o detersivo ed evitare movimenti lineari ma sempre solo circolari..
Mi scuso se ho rivelato l"acqua calda"

In alternativa se non trovi la 2000 o la 4000 conviene usare anche la 1000 consumata cioè già usata.
Spesso i carrozzieri ne hanno della vecchia usata , conservata per ultimi paesaggi. Al limite prendi due pezzi di nova e strofini una contro l'altra cosi che si consumino.

Alla fine usare qualche pasta lucidatrice per materiali morbidi.
__________________
FB profillo ,
Leo - zd non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 12-12-17, 01:46 AM   #13
Utente Junior
 
Registrato dal: Jul 2014
Messaggi: 46
tryhere è un newbie...
predefinito

@trinchetto: pensavo che fosse meglio diluire il turapori per ottenere un prodotto molto liquido che si possa distendere in maniera omogenea, tu invece mi consigli di usarlo così com'è senza diluirlo?

@Leo: ho trovato online della carta vetrata 2000, 3000 e perfino 5000. Opto per quest'ultima?
In cosa consiste la fase di lubrificazione che consigli di fare con sapone liquido?
tryhere non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 13-12-17, 11:01 AM   #14
Utente
 
L'avatar di Leo - zd
 
Registrato dal: Feb 2012
residenza: Zadar (Zara) Croazia
Messaggi: 931
Leo - zd inizia ad ingranare.
Invia un messaggio tremite Skype a Leo - zd
predefinito

Tutte queste carte sono in genere per levigatura umida.
Il discorso e' che la carta di questa finezza da parte sua subito si riempie, ottura con i residui.
Normalmente si lavora con carta inumidita oppure addirittura superficie che si leviga bagnata/immersa in acqua
Con legno non e' proprio il massimo, perciò meglio solo inumidire la carta e spesso lavarla.
Se si lavora su materiali più duri (vernice) consiglio di inumidire con sapone liquido o detersivo o sciampo perché fa scorre meglio la carta e aiuta ad eliminare i residui.
__________________
FB profillo ,
Leo - zd non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-12-17, 08:14 PM   #15
Moderatore
 
L'avatar di trinchetto
 
Registrato dal: Jan 2009
residenza: Bologna
Messaggi: 7,521
trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!trinchetto emana un'aura potente attorno a se!
predefinito

La stesura di un turapori, come vedrai, non richiede particolari diluizioni: si stende a pennello stando attenti a non colare, poi il legno assorbe lasciando la superficie relativamente omogenea e compatta. Infine cartavetrata leggerissima per togliere imperfezioni e microrugosità quindi la verniciatura.
__________________


Un rametto d'esperienza vale un'intera foresta di avvertenze (James Russell Lowell)
trinchetto non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are disattivato


Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Valutazione motoscafo rc Samusf Barche radiocomandate 2 11-01-19 03:40 PM
Motoscafo AS13 gennaropirozzi Kit commerciali e piani costruttivi 0 10-09-13 10:56 PM
Motoscafo Graupner chiattillo.doc Barche radiocomandate 0 11-07-13 01:03 PM
Motoscafo Rio 51 acquacraft manetta78 Barche radiocomandate 1 17-03-10 04:19 PM
[VERNICIATURA] Forno post verniciatura gcking Statico Trucchi e Guide 16 12-07-07 06:05 PM


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 02:47 PM.


Chi Siamo | Pubblicità | Scambio banner | Disclaimer | Regolamento | P.IVA 00319251203
Disponibile su App Store Disponibile su Google Play