Discussione: Tamiya o Italeri?
Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 23-08-11, 04:12 PM   #7
gionc
Utente Senior
 
L'avatar di gionc
 
Registrato dal: Dec 2005
Messaggi: 10,113
gionc inizia ad ingranare.
predefinito

Ocio che ci sono i Cinesi che si son buttati a far gran casino da qualche anno: esempio Trumpeter affianca aerei "ciofeca" a veri e propri modelli nella stessa scala e serie: esempio il Me262 Trumpeter è un gioiellino e costa un terzo di uno Spit Tamy.... ma vale uguale o più. Però ha anche fatto modelli cannati nella forma, nella pannellatura e nel dettaglio: cercando volta per volta riuscirai ad effettuare la scelta migliore. Dragon invece mi sembra esprima maggiore affidabilità, anche se a volte le combina come sul Tornado 1/48, insomma non sono ancora i Tamiya cinesi ma ci stanno provando e ci riusciranno: su alcuni modelli hanno già sfasciato la fama Hase e Tamy....

Poi, quando vedo che Hasegawa esce con modelli nuovi in 72 a 50-60 eur (non modelli speciali con finte parti in resina ecc ecc... modelli come il Su 33..) penso che il futuro purtroppo non sarà Japp...

Tra le molte non citate manca anche Revell: anche lì come dice Paolo attenzione al gran casino ristampe e novità nello stesso calderone: con Italeri fan girare vecchi stampi Esci comunque sempre al prezzo che valgono (al giorno d'oggi cmq....) ma son capaci di far robe degne di Tamiya: vedi il Typhoon in 48 (anche quello con delle piccole pecche.... ma a che costo!!!!!! ti appioppano tanta di quella plastica con 20 eur che ti passa la fame per molto....). Devo ancora vedere il B17 in 72 ma deve essere sullo stesso registro.... vedremo....
gionc non è in linea   Rispondi quotando