Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 30-07-08, 01:54 PM   #1
amministratore
Amministratore
 
Registrato dal: Mar 2008
Messaggi: 30
amministratore ha disabilitato la reputazione
predefinito Introduzione Automodelli rc

Gli automodelli radiocomandati si dividono in due categorie: a motore a scoppio e a motore elettrico.
Gli automodelli radiocomandati a motore a scoppio possono essere da pista o fuoristrada, 2 o 4 ruote motrici e in diverse scale: 1/10 1/8 1/5.
Gli automodelli radiocomandati a motore elettrico possono essere da pista o fuoristrada, 2 o 4 ruote motrici e in diverse scale: 1/12 1/10.

Tutti i modelli adottano soluzioni meccaniche all'avanguardia: sospensioni indipendenti, trasmissione a cardano o a cinghia, movimenti su boccole o cuscinetti, differenziali regolabili, ecc. Il costo di un automodello direttamente proporzionale alle caratteristiche tecniche e alle soluzioni meccaniche proposte.

Per chi vuole praticare automodellismo RC, puo' partire con la costruzione di macchine elettriche, meglio se due ruote motrici poich pi semplici da montare e mantenere in buone condizioni meccaniche. Queste macchine sono sempre da completare con un radiocomando 2 canali che puo' essere a stick o a rotella. Ovviamente tutto da costruire secondo lo spirito del modellismo, ossia... niente pronto all'uso! Anche la carrozzeria da tagliare e verniciare (dall'interno in modo che non si stacchi la vernice durante i numerosissimi incidenti :-)))
Per la macchine a scoppio ci sono kit completi a 2 ruote motrici con avviamento a strappo. Il costo di questi modelli generalmente maggiore. Il problema principale nel quale incorre il principiante la messa in moto del motore a scoppio e la relativa carburazione. Per questo motivo sconsigliamo a chi non ha mai praticato modellismo di iniziare subito con questi tipi di modelli. E' meglio fare "la gavetta" con l'elettrico per imparare ad assettare la macchina e fare in modo che non si smonti durante il suo funzionamento. Una volta che si reso affidabile l'elettrico si pronti per lo scoppio :-)

Per affinare la propria guida consigliamo di girare in percorsi predefiniti e non a caso su un piazzale: basta posizionare qualche "boa" o ostacolo e la pista fatta. Se non ci si accontenta del "fai da te", bisogna rivolgersi a uno dei tanti impianti sportivi pre-esistenti dove possibile provare e magari iniziare a fare qualche gara (previo iscrizione alla associazioni o al club modellistico). Esitono piste in ogni regione e quasi in ogni grande citt.


Che materiale occorre per iniziare?
  • per un modello elettrico:
    • scatola di montaggio di un modello
    • radiocomando compreso di ricevitore e 2 servocomandi
    • pile ricaricabili per il radiocomando e relativo caricabatterie
    • motore elettrico
    • regolatore meccanico o elettrico
    • pacco batterie per il modello e relatico caricabatterie
    • bomboletta di vernice per la carrozzeria
    • colla e qualche attrezzo
  • per un modello a scoppio:
    • scatola di montaggio di un modello
    • radiocomando compreso di ricevitore e 2 servocomandi
    • pile ricaricabili per il radiocomando e relativo caricabatterie
    • motore a scoppio
    • collettore, marmitta
    • pila 2 volt al piombo per avviamento e relativo caricabatterie
    • pipetta per collegamento candela
    • filtro miscela, tubo di silicone
    • eventuale scatola di avviamento se il motore non s atrappo
    • bomboletta di vernice per la carrozzeria
    • miscela
    • colla e qualche attrezzo
amministratore non  in linea