Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 19-09-16, 11:06 AM   #1
luponero59
Utente
 
L'avatar di luponero59
 
Registrato dal: Nov 2011
residenza: Vicchio - FI
Messaggi: 401
luponero59 inizia ad ingranare.
predefinito NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.

Buongiorno a tutti,
tempo fa (a metÓ maggio sc) ho iniziato la costruzione di questo modello,
e tratto da una monografia di Gianfranco Tanzilli con i piani di costruzione elaborati da Luca Tarpani, dal titolo: "UNA NAVE ETRUSCA studio per la ricostruzione di una MonÚre onerariae da guerra dei "Tirreni" del V-IV sec.a.C.ritengo che sia una bella monografia, ben realizzata sia nella parte relativa ai disegni dei piani di costruzione e nella ricerca delle informazioni storiche e tecnico/costruttive dell' imbarcazione, materia complessa, a causa della scarsissima documentazione in"materia" (Ŕ difficile reperire informazioni per imbarcazioni piu' recenti, figurarsi per una nave di duemilacinquecento anni fÓ !) questa Ŕ una delle motivazioni che mi ha stimolato ad aprire anche un cantiere su questo sito, dove ho visto che ci sono bravissimi modellisti, dei quali ho avuto il piacere di vedere alcune delle loro realizzazioni, sperando che sia possibile reperire con il vostro aiuto informazioni su questo tipo d'imbarcazione.
Per correttezza, ritengo doveroso comunicare che ho aperto al tempo un wip in un altro sito specifico per i modellisti navali, ma come dicevo la necessitÓ di allargare le fonti informative e esperienze costruttive in materia mi ha stimolato concretamente, nel cercare e conoscere altri lidi,
come dicevo ho iniziato la costruzione di questo modello quattro mesi fÓ,
in parte per "depurarmi" di una costruzione, per me, molto complessa della Real de France, modello che mi ha impegnato per tre anni consecutivi, per questo la necessitÓ di realizzare un modello completamente diverso, di veloce e facile realizzazione e con pochi "fronzoli" e piacevole all' aspetto... ma mi sono accorto, nello sviluppo che le aspettative iniziali sono state smentite dai fatti, mi capita spesso quando faccio le previsioni,
comunque bando alle ciance e iniziamo dall' inizio per allinerarci in tempi rapidi alla costruzione in tempo reale,
la prima situazione Ŕ stata scegliere la scala per il modello, nella monografia ci sono i disegni in scala 1:50 e 1:25
mentre il modello viene realizzato in scala 1:20, io ho deciso di realizzare il modello in scala 1:30, per un fatto relativo alle misure del modello stesso, la nave reale misura una ventina di metri, per cui riportandola in scala 1:30 dovrei ottenere un modello di circa una settantina di cm., diciamo abbastanza "gestibile" in casa, (ho visto con la galea che nella teca, prende un bel po' di spazio...)
per cui riportando i disegni della chiglia e le viste longitudinali con il plotter, mi sono stampato le parti che compongono la chiglia, ed ho scelto il legname per realizzarla, si tratta di tavole di ciliegio e noce, sul legname mi piace realizzare le navi utilizzando legname "autoctono" in pratica intorno casa, ovviamente va tagliato a luna calante, stagionato e poi lavorato, ma questa Ŕ un altra storia,
NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.-img_8645_1.jpg
l' immagine sopra mostra le due tavole ,il ciliegio che utilizzero per la chiglia e il noce, che utilizzero in seguito per il fasciame,
NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.-img_8646_1.jpg
il ciliegio Ŕ quello pi¨' in alto, il noce Ŕ quello piu' in basso, del quale sono evidenti le "fiammature" caratteristica fondamentale del noce nostrano,
con il ciliegio provo a fare gli elementi che compongono la chiglia, utilizzando la parte dove partiva un altro "ramo"
per fare il dritto di poppa sul quale in seguito, si incastrerÓ l' aplustre, la protene a testa di cigno.
Il modello Ŕ realizzato in arsenale, per cui ho iniziato a ritagliare i pezzi che compongono la chiglia con la tavoletta di ciliegio riportata allo spessore di 7 mm, ho riportato sulla tavola di ciliegio le parti degli elementi che la compongono,
NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.-img_8654_1.jpg
poi ho ritagliato i pezzi rifinendogli con la miniscartatrice
NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.-img_8655_1.jpg
un elemento da notare nei pezzi che compongono la chiglia sono state riportate le giunzioni a dardo di Giove, elemento da realizzare precisamente per evitare scostamenti del profilo sollevato della chiglia stessa,
i lavori sono proseguito nell' assemblamento del rostro e della ruota e dritto di poppa,
NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.-img_8663_1.jpg
NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.-img_8666_1.jpg
nel frattempo avevo messo la chiglia incollandone le parti che la componevano sotto tradue lastre di vetro da 6mm sotto dei pesi, perchŔ l'incollaggio risultasse diritto, cercando di evitare svergolamenti,
NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.-img_8664_1.jpg
le foto che seguono sono precedenti alla posa nello "strettoio casalingo"
NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.-img_8667_1.jpg
per ultima la chiglia realizzata,
NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.-img_8670_1.jpg

per adesso termino l' inserimento,
continuero' in seguito (vado a fare altri parti che vi mostrero')

saluti

luponero
Icone allegate
NAVE ETRUSCA del V-IV sec. a. C.-img_8652_1.jpg  
luponero59 non Ŕ in linea   Rispondi quotando