Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 13-09-13, 07:49 PM   #9
carsonspecter
Utente
 
L'avatar di carsonspecter
 
Registrato dal: May 2008
Messaggi: 739
carsonspecter ha una pessima reputazione!
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da trinchetto Visualizza il messaggio
Il rumore, pur essendo misurato comunque in decibel, non è tutto uguale. Proteggersi da una sorgente impulsiva (come la tua = intensità di rumore breve ma intensa e ripetuta nel tempo) è cosa diversa da proteggersi da una sorgente continua (=il rumore presenta livelli mediamente costanti nel tempo)o diverso ancora è difendersi da una sorgente che presenta "toni puri" (=dall'analisi in frequenza, è possibile accertare che a determinate frequenze la componente di rumore è molto più elevata rispetto alla media).

Nel tuo caso la soluzione migliore sono le cuffie, perché il loro involucro esterno funge da "barriera" e meglio risponde all'esigenza di proteggerti dai picchi di rumore dati dai pezzi che cadono nel cassone metallico. un po' come al poligono o nei lavori stradali con percussori pneumatici: si usano cuffie e non tappi (al più, tappi e cuffie) proprio per lo stesso motivo. Se tu lavorassi ad un impianto industriale a ciclo continuo o a stazioni di pompaggio, i tappi andrebbero meglio ... magari quelli a doppia densità e montati su archetto, più pratici ed agevoli da usare.

Ogni dispositivo ha - obbligatoriamente - una scheda tecnica che lo accompagna e già una semplice occhiata ti può dare le migliori indicazioni, anche per quanto riguarda il potere di abbattimento del rumore.

Piuttosto: perché le compri tu, le cuffie, e non il datore di lavoro? E' un suo obbligo.
Le ho comprate io, molto comode.
Le cuffie in fabbrica ci sono , ma son tutti da 25decibel e modelli base e piuttosto vecchi: praticamente stritolano la testa dopo pochi minuti danno fastidio, ci sono pure i tappi ma fan poco anche inseriti bene.
Il datore di lavoro in italia dice sempre "non ci sono soldi"...
Per te al datore di lavoro importa se un cretino 23enne si lamenta che non ci sono cuffie adatte da indossare vicino ad una troncatrice del 95 che fa un rumore assordante?
Siamo in Italia, già è una fortuna se gli operai indossano i tappi, figurati le cuffie
Il discorso è : se tutti gli operai si lamentassero di non avere i dpi adatti è un conto, ma se 3,4 operai su 300 si lamentano non succede nulla.
Questo è il comportamento dell italiano, poi ci potranno essere delle eccezioni, ma il più delle volte vedo operai senza tappi, senza mascherine,ecc (parlo per la mia esperienza)
carsonspecter non è in linea   Rispondi quotando